1-2 Peugeot nelle prime libere della Petit Le Mans

1-2 Peugeot nelle prime libere della Petit Le Mans

Sarrazin e Pagenaud sono stati gli unici piloti capaci di scendere sotto all'1'10"

La Peugeot ha iniziato alla grande la sua avventura alla Petit Le Mans 2011, riuscendo ad occupare le prime due posizioni al termine della prima sessione di una prima sessione di prove libere prolungata di 30 minuti per rimediata al tempo perso per ripristinare le barriere di Road Atlanta dopo l'incidente della Pescarolo della Oak Racing, rimasta purtroppo senza freni. A comandare nella prima parte erano state le Audi, ma una volta ripartite le ostilità, quando mancavano circa 20 minuti alla bandiera a scacchi, è arrivata la reazione delle 908 HDI: Simon Pagenaud è stato il primo pilota capace di scendere sotto alla barriera dell'1'10", staccando di oltre 2" il resto del gruppo. Successivamente però il tempo del francese è stato migliorato ulteriormente da Stephane Sarrazin, passato al comando del gruppo con un crono di 1'09"603. Nel finale anche le Audi sono poi riuscite a migliorare le proprie prestazioni, anche se le due R18 TDI sono rimaste staccate di circa 1" dalle vetture dei battistrada. Sesto tempo, alle spalle anche della Peugeot della Oreca per la Lola-Mazda dei leader dell'American Le Mans Series della Dyson Racing. Per quanto riguarda la classe LMP2 è stata invece la HPD di Marino Franchitti a far segnare il miglior tempo, scavalcando proprio nel finale la Oreca-Nissan della Signatech, prima fino a quel momento grazie a Lucas Ordonez. Ferrari in grande spolvero in classe GT, con Toni Vilander che ha messo davanti a tutti la 458 dell'AF Corse, riuscendo a realizzare il 25esimo tempo assoluto e precedendo di appena meno di un decimo la BMW di Dirk Muller.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Stéphane Sarrazin , Simon Pagenaud
Articolo di tipo Ultime notizie