Matteo Nugnes
Autore

Matteo Nugnes

Matteo Nugnes è il responsabile della sezione moto della redazione italiana di Motorsport.com. Cresciuto con la passione per i motori fin da bambino, seguendo le gare turismo del padre Franco, ha iniziato a lavorare come giornalista nel 2007. Inizialmente come collaboratore dei weekend per il sito del settimanale italiano SportAutoMoto, per il quale ha coperto anche le gare americane. Successivamente, nel 2010, è entrato a far parte della redazione del sito OmniCorse.it, iniziando ad occuparsi di MotoGP nel 2015. Dal 2016 lavora per il Motorsport Network, continuando a trattare principalmente le due ruote.

Latest articles by Matteo Nugnes

Griglia
Lista

Bagnaia: "Podio buttato nei primi 6-7 giri"

Pecco Bagnaia ha chiuso al quinto posto al Sachsenring, come migliore dei piloti Ducati, ma la sua gara è stata condizionata nei primi giri, quando non riusciva a far funzionare la gomma posteriore ed era scivolato 16esimo. Un peccato, perché poi il suo passo era in linea con quello dei migliori e infatti gli ha permesso una grande rimonta.

Rossi: "Se parti dietro, con la Yamaha è tutto complicato"

Il "Dottore" ha chiuso il Gran Premio di Germania al 14esimo posto e ancora una volta ha sottolineato le grandi difficoltà a superare con la M1, cosa che rende tutto molto complicato quando si parte indietro. Il suo passo con pista libera, infatti, oggi non è stato troppo male.

Oliveira: "Ho perso troppo da Marc quando pioveva"

Il pilota della KTM ha centrato il terzo podio consecutivo al Sachsenring, ma forse avrebbe potuto lottare per la vittoria con Marquez fino alla fine se non si fosse trovato nel traffico quando ha cominciato a piovere, mentre Marc con pista libera ha creato il gap decisivo.

MotoGP: l'incubo è finito, Marquez è ancora il "Sachsenking"

A circa 11 mesi dall'infortunio, il pilota della Honda sfodera una prestazione e torna alla vittoria sul suo Sachsenring: per Marc è l'ottavo trionfo di fila in MotoGP in Germania. Un grande Oliveira centra il terzo podio consecutivo con la KTM, mentre Quartararo limita i danni con il terzo posto e guadagna qualche punto sui ducatisti. Bagnaia parte male, ma poi sfodera una gran rimonta e chiude quinto. Rossi chiude 14esimo.

MotoGP, Germania, Warm-Up: Quartararo si rimette davanti

Il pilota della Yamaha chiude davanti alle due Honda di Espargaro e Nakagami, ma tutti e tre montavano una gomma soft al posteriore. Il primo con dura e media, che dovrebbe essere la scelta per la gara, è Mir in quarta posizione. Bagnaia è il miglior italiano in settima posizione davanti a Marquez. Rossi invece è 11esimo. Cade l'Aprilia di Aleix Espargaro.

Bagnaia: "Parliamo di sicurezza poi tanti fanno come in Moto3"

Il pilota della Ducati scatterà solo decimo al Sachsenring perché non è riuscito a trovare un giro pulito tra traffico e bandiere gialle, ma è stato molto critico sull'atteggiamento di molti colleghi. La consolazione è che per domani è convinto di avere un ottimo passo, soprattutto con le gomme usate.

Rossi: "Con queste gomme non sfrutto i miei punti di forza"

Dopo il 16esimo tempo nelle qualifiche del Sachsenring, il "Dottore" è tornato ad analizzare le sue difficoltà, spiegando che queste carcasse morbide richiedono un posteriore morbido anche a livello di setting, mentre a lui è sempre servito un maggior supporto per sfruttare i suoi punti di forza.

MotoGP: Ducati in pole a sorpresa in Germania con Zarco

Il francese del Pramac Racing firma un gran giro e ferma per 11 millesimi la striscia di Quartararo, proprio prima di cadere alla curva 4. Completa la prima fila una super Aprilia con Aleix Espargaro, mentre Marquez è quinto dietro a Miller. Solo decimo Bagnaia, mentre tutti gli altri italiani sono stati eliminati in Q1, con Rossi che è 16esimo. Indietro anche Mir.

MotoGP, Germania, Libere 3: Quartararo precede le Ducati

Gran giro di "El Diablo", che è l'unico tra i piloti Yamaha a centrare la Q2 diretta in una sessione con i primi dieci racchiusi in tre decimi. Bel passo avanti delle Ducati, che seguono con Miller e Zarco, ma piazzano anche Martin sesto e Bagnaia ottavo. Si conferma Oliveira, quarto davanti all'Aprilia di Aleix Espargaro. In Q2 anche le Honda di Nakagami e dei fratelli Marquez.

Rossi risponde a Marc: "Neanche a me piace fare 16esimo"

Dopo l'ennesima giornata difficile vissuta al Sachsenring, il "Dottore" ha dovuto rispondere ai commenti di Marc Marquez, che di fatto ha detto di non comprendere le sue motivazioni.

MotoGP, Germania, Libere 2: svetta Oliveira, Bagnaia ultimo

Il pilota della KTM torna a scalare la classifica e solamente lui e Quartararo scendono sotto all'1'21". Terzo c'è Vinales poi è ottimo il rientro di Rins, quarto con la Suzuki. Pol Espargaro è quinto con la Honda, mentre Marquez arretra 12esimo. Ottava la miglior Ducati con Zarco, mentre Bagnaia lavora sul passo gara ed è ultimo. Male anche Rossi, caduto alla curva 1 e 21esimo.

Rossi: il futuro è nel WEC con la Ferrari di Kessel?

Il "Dottore" continua a dire che aspetterà la pausa estiva per decidere se continuare in MotoGP o meno, ma in caso di ritiro, secondo la Gazzetta dello Sport, il futuro sarebbe già tracciato: Valentino vorrebbe impegnarsi nel WEC con una Ferrari 488 GTE gestita dal Kessel Racing.

MotoGP, Germania, Libere 1: Marquez al top, cade Quartararo

Sulla sua pista preferita, Marc torna a dettare il ritmo con una Honda con una nuova aerodinamica. Il leader del Mondiale scivola alla curva 12, ma è comunque secondo. Honda bene anche con Nakagami e Pol Espargaro. Sesta la miglior Ducati con Miller, alle spalle anche dell'Aprilia di Aleix Espargaro. Bagnaia miglior italiano, ma è solo 11esimo. Rossi è 20esimo.

Rossi ringrazia Dall'Igna, ma il 2022 rimane un rebus

Il direttore generale di Ducati Corse aveva aperto alla possibilità del "Dottore" su una delle Desmosedici GP del Team VR46. Il pesarese si è detto lusingato, ma ha spiegato che il suo futuro dipende da tanti fattori e che il favorito per quella moto rimane Bezzecchi.

Taramasso: "La KTM mi ricorda la Honda di 3-4 anni fa"

Il responsabile della Michelin ha analizzato per Motorsport.com il Gran Premio di Catalogna ed introdotto quello dei Germania, dove ci saranno gomme asimmetriche sia all'anteriore che al posteriore. E sulle scelte dure della KTM ha trovato un'analogia interessante...

Gresini: c'è l'ufficialità dell'accordo biennale con Ducati

La squadra faentina ha annunciato l'accordo con la Casa di Borgo Panigale per le prossime due stagioni, ufficializzando anche la sua line-up tutta italiana: accanto al debuttante Fabio Di Giannantonio ci sarà il "figliol prodigo" Enea Bastianini.

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

Rossi: "Spero di continuare bene in Germania"

Dopo aver trovato un buon feeling a Barcellona tra il weekend ed il test, pur senza raccogliere punti a causa di una caduta, il "Dottore" spera di proseguire il trend positivo al Sachsenring. Morbidelli invece punta a riscattarsi su un tracciato con i rettilinei brevi.

24h Le Mans Moto: trionfa la Suzuki Yoshimura

La Casa di Hamamatsu si è imposta con il terzetto composto da Sylvain Guintoli, Xavier Simeon e Gregg Black, staccando i diretti inseguitori di oltre 8 giri, favorita anche dalle disavventure degli avversari più accreditati.

MXGP: Tim Gajser apre il 2021 con una doppietta in Russia

Il campione del mondo in carica ha iniziato la stagione alla grande, imponendosi in entrambe le gare di Orlyonok. Sul podio di giornata con lui ci sono Herlings e Febvre. Dopo il terzo posto di Gara 1, Cairoli si ritira per un problema alla frizione nella seconda. Un grande Lupino però sfiora il podio con il quarto posto di giornata. Nella MX2 domina il campione Vialle.

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

SSP, Misano, Gara 1: vittoria e leadership per Aegerter

Grazie al secondo successo consecutivo, lo svizzero della Yamaha Ten Kate ha scavalcato di tre lunghezze Odendaal, terzo con la R6 di Evan Bros. Tra di loro si è infilato un ottimo Luca Bernardi.

24 Ore di Le Mans: torna il pubblico, ok per 50mila biglietti

In base alle disposizioni governative, è stata autorizzata la vendita dei biglietti per il 20% della capienza tradizionale. L'accesso sarà consentito a partire dalla prima giornata delle prove libere.

Rossi attacca: "La sicurezza deve essere presa più seriamente"

Il "Dottore" non si è nascosto, dicendo che la Direzione Gara dovrebbe agire soprattutto in Moto3, nella quale l'asticella del pericolo si è alzata troppo. Ma in generale vorrebbe un impegno maggiore da chi si occupa di una tematica tanto importante.

Test MotoGP Barcellona: Vinales nella doppietta Yamaha

La Yamaha ha fatto doppietta con lo spagnolo davanti a Quartararo. Terzo tempo per Nakagami, ma in casa Honda prova diverse novità Marquez, che con 87 giri è anche il più attivo ed è un buon segnale per il suo fisico. Per la Ducati cadono Bagnaia, Miller e Marini, ma sono ok. Passo avanti anche di Rossi, decimo. Petrucci prova il nuovo telaio KTM, Aprilia deve rinunciare ad Aleix Espargaro.

Test MotoGP Barcellona: alle 13 comanda Mir, assente Aleix

Il pilota della Suzuki è stato fin qui il più veloce in una giornata caratterizzata da tempi alti. Manca Aleix Espargaro, recatosi ad un consulto per il braccio operato. Al suo posto c'è Baiocco. Petrucci prova il nuovo telaio KTM, mentre Marquez ha una Honda "laboratorio" nel suo box.

Quartararo penalizzato per la tuta aperta: arretra sesto

Dopo la penalità di 3" per il taglio di chicane, il pilota della Yamaha se ne è vista infliggere una seconda per aver concluso la gara con la tuta aperta e senza paracostole. In questo modo arretra da quarto a sesto e ne approfittano Mir e Vinales guadagnando una posizione.

Morbidelli affranto: "Impossibile avere ambizioni"

Dopo il bel quinto tempo di ieri, il pilota della Yamaha Petronas ha pagato a caro prezzo il gap di velocità di punta della sua M1 2019 e in gara non è riuscito ad andare oltre il nono posto. Ma incredibilmente riesce a prendere tutto con filosofia...

Rossi: "Non avevo grip al posteriore"

La gara di Barcellona si è conclusa con una caduta alla curva 10 per il "Dottore", ma si è messa subito in salita con una gomma posteriore dura che non ha reso come ieri e nel warm-up. Un peccato per il pesarese, che confidava in un buon risultato.

Zarco: "20 punti preziosi per il campionato"

Il pilota della Ducati Pramac ha nuovamente mancato di un soffio la vittoria, ma il secondo posto di Barcellona lo rilancia a soli 17 punti da Quartararo nel Mondiale. E il francese è convinto che continuando così la vittoria arriverà.

MotoGP, Barcellona: Oliveira riporta alla vittoria la KTM

Bellissima vittoria del portoghese, che si mette subito davanti e resiste ai tentativi d'attacco di Quartararo prima e Zarco poi. Fabio ha un problema con la tuta e chiude terzo, ma poi viene penalizzato per un taglio e scivola quarto. Sul podio quindi ci sono le due Ducati di Johann e di Miller. Solo settimo Bagnaia, ritirati Marquez e Rossi.

MotoGP, Barcellona, Warm-Up: la scelta gomme è apertissima

Con la temperatura che si è abbassata rispetto a ieri, tra i big si sono viste ben cinque soluzioni differenti e tutte possibili per la gara. Il più veloce è stato Nakagami, ma Quartararo sembra avere un passo inarrivabile per tutti gli altri con la gomma dura al posteriore.

Bagnaia onesto: "La moto è buona, io non ho guidato bene"

Il pilota della Ducati ha mostrato grande onestà nel commentare il suo nono posto sulla griglia del Gran Premio di Catalogna. Pecco infatti ha ammesso che la moto era buona, ma che lui si è fatto distrarre dal vento e non ha guidato come avrebbe potuto.

Rossi: "Basta un turno difficile e mi dicono ritirati"

A Barcellona il "Dottore" ha finalmente tirato fuori dal cilindro una buona prestazione, centrando la Q2 diretta e dando la sensazione di avere un buon ritmo. Una caduta gli ha impedito di fare meglio dell'11esimo posto in qualifica, ma il pilota della Yamaha ha comunque risposto a chi vorrebbe il suo ritiro.

MotoGP: quinta pole di fila di Quartararo a Barcellona

Il pilota della Yamaha sembra davvero inarrestabile e firma la pole davanti alle Ducati di Miller e Zarco, con Jack che fa un bel siparietto con Marquez che gli prende la scia in Q1, ma non riesce comunque a passare. Morbidelli è quinto, mentre Bagnaia non va oltre il nono tempo. Rossi scivola alla curva 4 ed è 11esimo.

MotoGP, Barcellona, Libere 3: Morbidelli vola, Rossi in Q2

Il pilota della Yamaha Petronas non sembra patire la M1 2019 in Catalogna e precede Quartararo di un soffio. La sorpresa è Rossi in Q2, con un grande miglioramento rispetto a ieri. Bene anche le KTM ufficiali, ma passa il taglio anche Bagnaia. Zarco si qualifica con il tempo di ieri, in Q1 invece Miller e Marquez.

Bagnaia: "Dobbiamo marcare Quartararo nei primi giri"

Il pilota della Ducati ha chiuso il venerdì di Barcellona al quinto posto, ma crede di avere le carte in regola per fare una buona gara domenica, quando sarà fondamentale la gestione degli pneumatici e marcare nei primi giri la Yamaha di Quartararo.

Rossi: "Abbiamo sbagliato set-up nella FP2"

Il "Dottore" ha fatto una modifica per cercare di migliorare la staccata, ma la sua M1 è peggiorata in inserimento e quindi si è ritrovato solamente 19esimo alla conclusione della prima giornata di prove del Gran Premio di Catalogna.

MotoGP, Barcellona, Libere 2: Zarco beffa Morbidelli

Il pilota della Ducati Pramac è saltato davanti all'italiano della Yamaha Petronas proprio a tempo scaduto, ma Franco è sembrato dotato anche di un ottimo passo. A seguire Quartararo, Binder e Bagnaia, ma stupisce anche Bastianini ottavo. Indietro Marquez e Mir, 15esimo e 16esimo. Sprofonda ancora Rossi, 19esimo.

MotoGP, Barcellona, Libere 1: Aprilia al top con Espargaro

Il pilota di Granollers ha fatto gli onori di casa con la sua Aprilia, ma anche il fratello Pol ha brillato con il terzo tempo. Tra di loro si è infilata la Yamaha di Morbidelli, ma nelle prime posizioni ci sono anche Vinales e Quartararo. Zarco migliore tra i piloti Ducati in quinta piazza, mentre Bagnaia è decimo. Marquez è 13esimo, davanti a Petrucci e Rossi. I primi 17 racchiusi in meno di un secondo.

Rossi: "Vinales è una bella occasione per Galbusera"

Il pilota della Yamaha Petronas ha commentato con felicità lo sbarco del suo ex capo tecnico nel box dello spagnolo. Intanto vuole voltare pagina dopo il dramma del Mugello e Barcellona, una pista che ama, può essere l'occasione giusta per farlo.

Bagnaia: "Massacrato per quello che ho detto al Mugello"

Il pilota della Ducati ha rivelato di essere stato bersagliato per le sue dichiarazioni dopo il GP d'Italia, ma non ha fatto un passo indietro sulla sua visione. La cosa positiva è che è riuscito ad accettare quello che è successo a Jason Dupasquier, quindi è pronto a ripartire da Barcellona, con la voglia di recuperare punti su Quartararo.

Taramasso: "Una nuova costruzione posteriore nei test"

Il responsabile della Michelin ha analizzato per Motorsport.com il weekend del Mugello ed introdotto quello di Barcellona, anticipando una novità che le squadre proveranno nei test di lunedì.

Remy Gardner debutta in MotoGP con KTM Tech3 nel 2022

La Casa austriaca ha annunciato la firma del figlio d'arte australiano, attuale leader del Mondiale Moto2, che nel 2022 debutterà in sella ad una RC16 gestita dalla squadra di Hervé Poncharal.

Rossi: "Migliorato al Mugello, ottimista per Barcellona"

Dopo il decimo posto del Mugello, il "Dottore" spera di fare un altro passo in avanti in Catalogna. Nell'altro lato del box Morbidelli invece scalpita per riscattare un GP d'Italia deludente su una pista su cui aveva brillato nel 2020.

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

KTM e Brad Binder inseparabili: c'è il rinnovo fino al 2024

Con la firma per le prossime tre stagioni, il pilota sudafricano arriverà a completare un rapporto decennale con la Casa di Mattighofen, dopo averle già regalato un titolo Moto3 e la prima vittoria in MotoGP.

Bagnaia duro: "Sbagliato correre, è stato irrispettoso"

Il pilota della Ducati è stato molto severo nei confronti della decisione di correre al Mugello nonostante la morte del pilota della Moto3 Jason Dupasquier, insinuando anche un dubbio terribile: "Se fosse successo ad un pilota di MotoGP, oggi non avremmo corso".

Quartararo: "Ogni volta all'Arrabbiata pensavo a Jason"

Il pilota della Yamaha ha dedicato l'importante vittoria del Mugello, che ha interrotto il filotto Ducati, a Jason Dupasquier: "Dopo che ho saputo della sua morte, l'unico obiettivo era vincere per lui".

MotoGP, Mugello: Bagnaia sbaglia, tutto facile per Quartararo

Terza vittoria stagionale del pilota della Yamaha, che interrompe la striscia di successi Ducati al Mugello. Anche perché Bagnaia prende il comando, ma poi cade all'Arrabiata 2 e precipita a -26. Primo podio della KTM con Oliveira e terza c'è la Suzuki di Mir. Solo quarta la miglior Desmosedici GP con Zarco, Rossi finalmente in top 10. Cade ancora Marquez.

MotoGP, Mugello, Warm-Up: a sorpresa spunta Nakagami

Il pilota della Honda è stato il più veloce, ma anche uno dei pochi ad aver ottenuto la sua prestazione con una gomma soft al posteriore. Nella sua scia ci sono Zarco e Binder. Solo 11esimo e 12esimo Quartararo e Bagnaia, con Pecco che ha problemi con una tuta stretta e con Marquez che lo tallona. Scivola Mir, Rossi è 17esimo dietro a Morbidelli.

Taramasso: "Flag to flag gestibile se non piove forte"

Il responsabile della Michelin ha commentato le difficoltà legate alle basse temperature ed al meteo variabile di Le Mans, ma ha anche introdotto le specifiche di gomme che l'azienda francese porterà questo fine settimana al Mugello.

Scott Dixon in pole per la quarta volta alla Indy 500

Il veterano della Ganassi Racing ha avuto la meglio per un soffio su Colton Herta con la sua Dallara motorizzata Honda. VeeKay completa la prima fila da primo dei piloti Chevrolet. Power soffre, ma alla fine entra in 32esima posizione. C'è anche la De Silvestro, 33esima.

Hamilton: "Non si può ripetere un weekend così"

Il pilota della Mercedes non ha nascosto la sua delusione per il settimo posto di Monaco che gli è costato la leadership iridata. Non è però tanto questo a preoccupare Lewis, gli interessa di più trovare delle risposte per evitare che si possa ripetere una situazione del genere tra scarse prestazioni e strategie sbagliate.

Leclerc dalla pole alla mancata partenza: "Che tristezza..."

Dopo l'incidente di ieri il cambio era ok, ma la Ferrari del monegasco ha accusato un problema sul lato sinistro durante la procedura di schieramento e quindi non ha potuto neppure prendere il via, vedendo andare in fumo la pole position nella gara di casa.

Indy 500: ecco i 9 che si giocheranno la pole, Power rischia

Primi verdetti alla 500 Miglia di Indianapolis, con Scott Dixon che guida la schiera dei 9 piloti che questa sera si giocheranno la pole position. Non ne fanno parte tanti big come Rossi, Sato, Montoya e Pagenaud, che comunque hanno già centrato uno slot in griglia. Se la passa peggio Power, che oggi dovrà giocarsi una chance per l'ultima fila.

Hamilton settimo: "Vittoria fuori dalla nostra portata"

Il pilota della Mercedes non ha nascosto la sua delusione al termine delle qualifiche del Gran Premio di Monaco, nelle quali non è riuscito a fare meglio del settimo tempo. Un risultato che sembra già quasi una sentenza per il proseguimento del weekend.

Bottas: "Peccato, stavo dando tutto nell'ultimo giro"

Il finlandese ha tenuto alto l'onore della Mercedes con il terzo tempo in una giornata in cui sono state la Ferrari e la Red Bull a spartirsi la prima fila. C'è il rammarico però per la bandiera rossa che gli ha impedito di provare a fare meglio.

Sainz: "Ferrari molto vicina ad essere una vera minaccia"

Dopo la grande doppietta della Ferrari oggi a Monaco, il pilota spagnolo ha cercato di tenere i piedi per terra, ma ha anche sottolineato che effettivamente oggi ci sono stati segnali incoraggianti e che le Rosse potrebbero essere più vicine ai migliori che in altre occasioni.

Hamilton: "Stupito dal miglioramento delle Ferrari"

Il pilota della Mercedes ha chiuso al terzo posto, alle spalle delle due Ferrari, che sono state la grande sorpresa della prima giornata di prove del GP di Monaco. Lewis però ha già in mente delle modifiche per sfruttare meglio le gomme ed avvicinarsi.