Urrutia regola Piedrahita e centra la vittoria in un finale thrilling

Seconda vittoria nelle ultime tre gare per il pilota del Belardi Auto Racing che riesce ad imporsi sul poleman Piedrahita con una manovra decisa all'ultimo restart. Terza posizione per Herta davanti a Kaiser.

Il poleman a sopresa, Piedrahita, è riuscito a mantenere il comando in partenza ma ben due incidenti hanno subito neutralizzato le operazioni con Neil Alberico finito prima in testacoda e poi nell'erba e più dietro Shelby Blackstock coinvolto in un contatto con il compagno di team Aaron Telitz.

Il restart è avvenuto al sesto giro con Piedrahita ancora al comando mentre alle sue spalle Kaiser ha iniziato a pressare Urrutia.

Anche in questo caso i duelli in pista sono durati ben poco a causa di una seconda neutralizzazione dovuta ad un'uscita di pista di Zachary Claman De Melo e Garth Rickards, ed alla nuova ripartenza Kaiser è riuscito a salire in seconda posizione con Colton Herta quinto alle spalle di Nico Jamin e davanti  a Nicolas Dapero e Matheus Leist.

Al quindicesimo giro Urrutia è riuscito a riconquistare la seconda posizione superando Kaiser alla prima curva, mentre Leist è riuscito ad avere la meglio prima di Dapero e successivamente di Herta per portarsi così in quinta piazza.

Al quarantquattresimo giro Urrutia è riuscito a prendere il comando delle operazioni superando Piedrahita, mentre la lotta tra Jamin e Leist ha consentito ad entrambi di ridurre il gap da Kaiser.

Il giro numero 62 ha visto Alberico entrare in contatto con Chad Boat. I detriti rimasti in pista hanno costretto la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per consentire ai commissari di ripulire l'asfalto.

Le operazioni sono riprese al settantesimo passaggio e subito Piedrahita si è ripreso la prima posizione ai danni di Urrutia, ma un testacoda di Jamin ha nuovamente fatto sventolare le bandiere gialle.

L'ennesima ripartenza ha visto Piedrahita subire un sorpasso deciso da parte di Urrutia che, grazie a questa manovra, è riuscito a portare a casa il secondo successo stagionale precedendo sul traguardo proprio Piedrahita mentre Herta ha chiuso in terza posizione davanti a Kaiser, Dapero, e Claman De Melo.

Grazie a questo risultato Urrutia sale in seconda piazza in campionato facendo retrocedere Herta in terza, mentre Kaiser potrà laurearsi campione nell'appuntamento di Watkins Glen.

Cla#PilotaGiriTempoGapDistaccoMph
1 5 uruguay Santiago Urrutia  75 46'20.0812     121.399
2 2 colombia Juan Piedrahita  75 46'20.5330 0.4518 0.4518 121.380
3 98 united_states Colton Herta  75 46'21.0453 0.9641 0.5123 121.357
4 18 united_states Kyle Kaiser  75 46'22.6249 2.5437 1.5796 121.288
5 31 argentina Nicolas Dapero  75 46'23.1655 3.0843 0.5406 121.265
6 13 canada Zachary Claman DeMelo  75 46'23.2149 3.1337 0.0494 121.263
7 28 canada Dalton Kellett  75 46'24.1836 4.1024 0.9687 121.220
8 48 united_states Ryan Norman  75 46'26.4966 6.4154 2.3130 121.120
9 51 united_states Shelby Blackstock  74 46'25.8198 1 Lap 1 Lap 119.534
10 26 brazil Matheus Leist  73 46'41.8441 2 Laps 1 Lap 117.244
11 27 france Nico Jamin  68 40'45.1687 7 Laps 5 Laps 125.145
12 22 united_states Neil Alberico  61 32'59.5749 14 Laps 7 Laps 138.666
13 11 united_states Garth Rickards  61 33'00.2011 14 Laps 0.6262 138.622
14 84 united_states Chad Boat  58 32'59.2050 17 Laps 3 Laps 131.871
15 9 united_states Aaron Telitz  1 1'17.1078 74 Laps 57 Laps 58.360
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Indy Lights
Evento Gateway
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Gateway Motorsport Park
Piloti Juan Piedrahita , Kyle Kaiser , Santiago Urrutia
Team Belardi Auto Racing
Articolo di tipo Gara