Prima affermazione per Yacaman a Baltimora

Prima affermazione per Yacaman a Baltimora

Newgarden rimonta fino al secondo posto e con il ko di Guerrieri ipoteca il titolo

Gustavo Yacaman è finalmente riuscito a portare a casa la sua prima vittoria nella Indy Lights. Il pilota colombiano ha immediatamente mostrato un grande feeling con il nuovo tracciato cittadino di Baltimora, mettendosi in evidenza anche in qualifica, nonostante un inconveniente di percorso. Al termine della sessione, infatti, la pole position era sua. Successivamente però è arrivata la doccia fredda della decisione dei commissari di arretrarlo in terza posizione, in quanto il suo miglior tempo era stato ottenuto in regime di bandiera gialla. Una sventura che comunque non lo ha fatto perdere d'animo, permettendogli di correre al vertice per tutti i 35 giri previsti per la gara. Dopo essere stato a lungo in seconda posizione, il sorpasso decisivo è arrivato al 31esimo giro, quando all'ultimo restart Anders Krohn è andato lungo alla prima curva, facendosi sfilare da diversi dei piloti che lo seguivano. Alle spalle di Yacaman, Josef Newgarden si è reso protagonista di una bellissima rimonta che lo ha portato dal 14esimo posto in griglia al secondo posto finale. Un risultato che gli ha permesso anche di mettere una seria ipoteca sul titolo, visto che il suo rivale Esteban Guerrieri è finito a muro a 7 giri dal termine: ora i due sono separati da ben 90 punti. Ottimo poi il terzo posto portato a casa da Victor Carbone, bravo a tenersi dietro Bruno Andrade ed il fratello d'arte Stefan Wilson, che dunque hanno completato la top five. Dopo l'erroraccio dell'ultimo restart, Krohn invece si è dovuto accontentate del sesto posto. La classifica del campionato (primi cinque): 1. Newgarden 489; 2. Guerrieri 399; 3. Wilson 373; 4. Yacaman 352; 5. Goncalvez 301.

Indy Lights - Baltimora - Gara

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Indy Lights
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag aste, auto storiche, dall'estero