St. Petersburg intitola una strada a Dan Wheldon

St. Petersburg intitola una strada a Dan Wheldon

Il pilota britannico viveva proprio in Florida, dove aveva anche vinto nel 2005

Sono giornate particolarmente ricche di attestati di stima per Dan Wheldon, lo sfortunato pilota britannico scomparso prematuramente per le lesioni riportate nell'incidente avvenuto a Las Vegas, nell'ultima gara della stagione 2011 della Indycar. Da qualche giorno si è venuto a sapere che l'immagine di Wheldon sarà impressa sui biglietti della 500 Miglia di Indianapolis, gara che aveva vinto due volte nella sua carriera (l'ultima volta proprio nel 2011), ma ieri gli ha tributato un importante omaggio anche St. Petersburg, intitolandogli il nome di una strada. Quella della Florida, infatti, è una città a cui Dan era particolarmente legato, non solo per essere stato il primo pilota a scrivere il proprio nome nell'albo d'oro della corsa, ma proprio perchè vi aveva preso casa insieme alla moglie Susie, che ieri ha presenziato alla cerimonia con il sindaco Bill Foster. "Voglio solo sfruttare questa opportunità per ringraziare la mia "famiglia" di St. Petersburg per l'amore ed il supporto che mi ha dato in questi mesi difficili. Questo è un bellissimo regalo, perchè il nome di Dan rimarrà legato a quello di questa città anche per gli anni a venire. Inoltre un giorno Sebastian e Oliver (i figli, ndr) potranno essere orgogliosi nel capire che grande impatto aveva avuto il loro papà su questa comunità" ha detto la moglie. Anche la strada scelta ha un valore decisamente simbolico: si tratta infatti di quella che attraversa la curva 10 del tracciato cittadino, dove nel 2005 Wheldon trovò il sorpasso decisivo ai danni di Ryan Briscoe, andando poi a conquistare la vittoria.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Dan Wheldon
Articolo di tipo Ultime notizie