IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
65 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
79 giorni
G
Detroit
11 giu
Prossimo evento tra
93 giorni
G
Road America
18 giu
Prossimo evento tra
100 giorni
G
Mid-Ohio
02 lug
Prossimo evento tra
114 giorni
G
Toronto
09 lug
Prossimo evento tra
121 giorni
G
Nashville
06 ago
Prossimo evento tra
149 giorni
G
GP di Indianapolis Gara 2
13 ago
Prossimo evento tra
156 giorni
G
Gateway
20 ago
Prossimo evento tra
163 giorni
G
Portland
10 set
Prossimo evento tra
184 giorni
G
Laguna Seca
17 set
Prossimo evento tra
191 giorni
G
Long Beach
24 set
Prossimo evento tra
198 giorni

Rene Binder amplia il suo programma 2018 in IndyCar

L'ex pilota di GP2 dividerà la monoposto numero 32 motorizzata Chevrolet del team Juncos Racing con Kyle Kaiser, prendendo parte a 10 appuntamenti.

Rene Binder amplia il suo programma 2018 in IndyCar
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet
Rene Binder, Juncos Racing Chevrolet

Dopo il debutto avvenuto a St Petersburg, Rene Binder ha annunciato questo pomeriggio che è riuscito ad estendere il suo programma nella IndyCar 2018 portando le sue partecipazioni a 10 in totale con il team Juncos Racing.

Binder e il campione della Indy Lights Kyle Kaiser stanno dividendo la monoposto motorizzata Chevolet numero 32 del team Juncos. Kaiser correrà a Phoenix, Long Beach, l'Indianapolis Grand Prix e la 102esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis.

Binder, che ha debuttato a St. Petersburg, sarà invece titolare al Barber Motorsport Park, Toronto, Mid-Ohio e ora ha aggiunto il doppio appuntamento di Belle Isle e Detroit.

A St. Petersburg Binder ha sofferto di alcuni problemi ai freni a 10 giri dalla fine della corsa . "Sono soddisfatto. Sono migliorato sempre nel corso del fine settimana. La stagione è ancora lunga e continuerò a migliorare".

"All'inizio pensavo che il tracciato non fosse troppo differente dal tracciato cittadino di Monte-Carlo, ma devi modificare il tuo stile di guida per tutta la corsa. In pista ci sono molti più bump e ci sono ben 5 differenti superfici".

"Questo ha reso tutto molto difficile, perché il grip mutava in continuazione. Questa è la grande differenza tra correre qui e sul tracciato di Monte-Carlo".

condividi
commenti
Ecco la livrea della vettura di Danica Patrick per la Indy 500

Articolo precedente

Ecco la livrea della vettura di Danica Patrick per la Indy 500

Articolo successivo

Bourdais sconfigge gli specialisti Penske e conquista la pole a Phoenix

Bourdais sconfigge gli specialisti Penske e conquista la pole a Phoenix
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Piloti Rene Binder
Team Juncos Racing
Autore Giacomo Rauli