Prima vittoria stagionale per Will Power sullo stradale di Indianapolis

Il pilota della Penske ha prima battagliato di strategia con Castroneves e poi nel finale si è dovuto difendere dal ritorno di Dixon, firmando la sua 30esima affermazione in Indycar. Sul podio c'è anche Hunter-Reay.

Prima vittoria stagionale per Will Power sullo stradale di Indianapolis
Will Power, Team Penske Chevrolet
Will Power, Team Penske Chevrolet
Scott Dixon, Chip Ganassi Racing Honda
Scott Dixon, Chip Ganassi Racing Honda
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
Helio Castroneves, Team Penske Chevrolet
Juan Pablo Montoya, Team Penske Chevrolet
Juan Pablo Montoya, Team Penske Chevrolet

Will Power ha capitalizzato la pole position conquistata venerdì e si è portato a casa la vittoria nella gara sullo stradale di Indianapolis della Indycar, dopo un bel duello di strategia con il compagno di squadra Helio Castroneves.

Il pilota della Penske ha gestito la leadership nel primo stint di gara, ma poi l'ha ceduta al brasiliano in occasione del primo pit stop, nel quale ha deciso di montare le gomme a mescola dura, che per tutto il weekend si erano mostrate decisamente più lente.

Castroneves, infatti, ha avuto la possibilità di costruirsi un margine arrivato fino a quattro secondi. La situazione però si è invertita in occasione del secondo pit stop, con Power che è tornato davanti approfittando di un'esitazione del rivale in occasione del doppiaggio di Tony Kanaan, attardato da una foratura.

Da questo momento in avanti, l'australiano ha comandato fino alla bandiera a scacchi, dovendosi solo difendere nel finale dal ritorno di Scott Dixon, che a 15 giri dal termine è riuscito a soffiare la seconda posizione a Castroneves. Power però ha tenuto duro ed ha firmato la sua prima affermazione stagionale, la 30esima in carriera in Indycar.

Nell'ultimo stint Castroneves ha invece pagato il passaggio obbligato alle gomme più dure ed è arretrato fino alla quinta posizione, cedendo anche la terza a Ryan Hunter-Reay ed al campione in carica Simon Pagenaud.

Bella la rimonta di Graham Rahal, risalito dal 20esimo posto in griglia fino al settimo finale. Discorso simile per Max Chilton, ottavo dopo aver preso il via dalla 14esima piazza. Entrambi sono partiti con le dure, impostando una strategia aggressiva nella seconda parte della corsa.

In ottava e nona posizione ci sono Alexander Rossi e Spencer Pigot, mentre Juan Pablo Montoya si è dovuto accontentare del decimo posto nel giorno del suo ritorno nella serie: il colombiano della Penske scattava quinto, ma poi gli mancava il ritmo di gara, quindi ha via via perso posizioni, chiudendo comunque davanti a Josef Newgarden.

Disastrosa infine la corsa di Sebastien Bourdais: il pilota francese, vincitore della gara di apertura a St. Petersburg, è stato costretto ad alzare bandiera bianca dopo appena 3 giri per il cedimento del motore.

Cla #PilotaGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPunti
1   12 australia Will Power 85 1:42'57.6108     120.813 3   54
2   9 new_zealand Scott Dixon 85 1:43'02.8938 5.2830 5.2830 120.709 3   40
3   28 united_states Ryan Hunter-Reay 85 1:43'09.6404 12.0296 6.7466 120.578 3   35
4   1 france Simon Pagenaud 85 1:43'14.6776 17.0668 5.0372 120.480 3   32
5   3 brazil Helio Castroneves 85 1:43'18.2180 20.6072 3.5404 120.411 3   31
6   15 united_states Graham Rahal 85 1:43'22.7147 25.1039 4.4967 120.324 3   28
7   8 united_kingdom Max Chilton 85 1:43'23.3162 25.7054 0.6015 120.312 3   26
8   98 united_states Alexander Rossi 85 1:43'26.9322 29.3214 3.6160 120.242 3   24
9   20 united_states Spencer Pigot 85 1:43'34.1986 36.5878 7.2664 120.101 3   22
10   22 colombia Juan Pablo Montoya 85 1:43'39.4346 41.8238 5.2360 120 3   20
11   2 united_states Josef Newgarden 85 1:43'45.9954 48.3846 6.5608 119.874 5   19
12   26 japan Takuma Satō 85 1:43'53.8320 56.2212 7.8366 119.723 3   18
13   5 canada James Hinchcliffe 85 1:44'00.2913 1'02.6805 6.4593 119.599 3   17
14   21 united_states J.R. Hildebrand 84 1:43'04.1793 1 giro 1 giro 119.265 3   16
15   14 colombia Carlos Munoz 84 1:43'17.0360 1 giro 12.8567 119.017 3   15
16   27 united_states Marco Andretti 84 1:43'24.3250 1 giro 7.2890 118.877 4   14
17   4 united_states Conor Daly 84 1:43'25.8970 1 giro 1.5720 118.847 3   13
18   7 russia Mikhail Aleshin 84 1:43'32.6904 1 giro 6.7934 118.717 4   12
19   19 united_arab_emirates Ed Jones 84 1:43'39.1267 1 giro 6.4363 118.594 4   11
20   10 brazil Tony Kanaan 83 1:43'00.1030 2 giri 1 giro 117.923 5   10
21   83 united_kingdom Charlie Kimball 32 39'46.7545 53 giri 51 giri 117.722 2 Accident 9
22   18 france Sébastien Bourdais 3 3'38.0338 82 giri 29 giri 120.812   Accident 8

 

condividi
commenti
Will Power in pole con il record dello stradale di Indianapolis
Articolo precedente

Will Power in pole con il record dello stradale di Indianapolis

Articolo successivo

Indy 500, Libere 1: Marco Andretti il più veloce, Alonso chiude 19esimo

Indy 500, Libere 1: Marco Andretti il più veloce, Alonso chiude 19esimo
Carica i commenti