Non verrà modificata la potenza del boost per Indy

Non verrà modificata la potenza del boost per Indy

Nonostante sia stata incrementata per le Qualifiche, per la gara resterà lo stesso valore previsto dal regolamento

L'IndyCar ha confermato che non modificherà la potenza del boost per la 500 miglia di Indianapolis, che si terrà questo weekend, per motivazioni di sicurezza La massima serie statunitense consente una potenza supplementare di 130 kilopascal nelle gare sui superspeedway, ma in occasione del Fast Friday e dei due giorni di Qualifica ha concesso 10 kPa supplementari, il che ha voluto dire altri 40/50 cv e velocità medie superiori alle 226 miglia all'ora, cioè oltre 360 km/h. Il vicepresidente di IndyCar Will Phillips ha spiegato che mantenere il boost "maggiorato" per la gara è stata una opzione che è stata considerata, ma scartata dopo aver parlato con i tre fornitori di motori: "Dopo aver valutato una varietà di opzioni ed aver dialogato con tutti i marchi di propulsori, riteniamo che sia meglio sia dal punto di vista della competizione che della sicurezza di mantenere l'attuale potenza per i nostri piloti al via con motori Lotus". Phillips ha poi continuato: "A questo punto, ci sono troppe variabili sconosciute nel permettere ad un motore di percorrere tutta la distanza di gara con maggiore potenza, quindi si tratta di qualcosa che dovremo testare maggiormente. Ad inizio stagione avevamo deliberato che non ci sarebbero stati cambi nelle regole che influenzano le prestazioni prima del 18 giugno, e puntiamo a mantenere quanto detto."

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie