Montoya correrà con il numero 86 a Indy per commemorare Revson

Montoya correrà al volante della Arrow McLaren SP Chevrolet alla 500 Miglia di Indianapolis con il numero 86 per celebrare i 50 anni dalla grande pole di Peter Revson con la McLaren M16.

Montoya correrà con il numero 86 a Indy per commemorare Revson

Juan Pablo Montoya correrà quest'anno la 500 Miglia di Indianapolis al volante della Arrow McLaren SP motorizzata Chevrolet e sarà contraddistinta dal numero 86. Non si tratta di una scelta casuale, ma pensata per celebrare il 50esimo anniversario della pole da record di Peter Revson con la McLaren M16.

Il colombiano, pur avendo partecipato ad appena 5 edizioni della celebre gara che si tiene nel catino dell'Indiana, ne ha vinte ben 2. Poche settimane fa è stato annunciato come terzo pilota McLaren, affiancando Pato O'Ward e Felix Rosenqvist.

Montoya, che ha vinto Indianapolis con Ganassi nel 2000 - il suo debutto a Indy - e con Penske nel 2015, ha dichiarato: "Non guido a Indianapolis dal 2017. Mi mancava, per cui non vedo l'ora di tornare a correre".

"E' davvero speciale portare il numero 86 sulla mia Arrow McLaren SP Chevrolet, onorando l'incredibile guida di Peter Revson con cui ottenne la pole con la McLaren nel 1971"

"Questo team è una grande miscela ricca di storia e promesse entusiasmanti, quindi sarà fantastico unirsi a loro mentre corro per cercare di vincere la mia terza 500 Miglia di Indianapolis".

Il co-proprietario del team, Sam Schmidt, ha dichiarato: "E' una macchina fantastica e completerà la nostra line up alla perfezione. Voglio ringraziare gli sponsor per aver supportato la vettura numero 86, così da permettere al team di partecipare con tre vetture e aumentando le nostre possibilità di vincere la gara".

L'amministratore delegato della McLaren Racing, Zak Brown, ha aggiunto: "Questo rappresenta la combinazione di tre solide relazioni: McLaren e Indianapolis, Juan Pablo e Indianapolis, ma anche McLaren e Juan Pablo".

"Sarà soprattutto fantastico per tutti i tifosi, per i nostri partner e per il nostro team vedere Juan Pablo schierato accanto a Pato e Felix per correre a questo spettacolo sportivo globale che è la 500 Miglia di Indianapolis".

condividi
commenti
IndyCar: Carlin conferma Max Chilton anche per il 2021
Articolo precedente

IndyCar: Carlin conferma Max Chilton anche per il 2021

Articolo successivo

Santino Ferrucci torna alla Indy 500 con la RLL

Santino Ferrucci torna alla Indy 500 con la RLL
Carica i commenti