Lundgaard debutta in IndyCar sullo stradale di Indianapolis

Il 12° round della IndyCar Series di questo fine settimana vedrà il pilota di Formula 2 Christian Lundgaard fare il suo debutto nella serie sulla terza vettura motorizzata Honda della Rahal Letterman Lanigan.

Lundgaard debutta in IndyCar sullo stradale di Indianapolis

Lundgaard, che è membro del programma Alpine Academy, ha fatto un test due settimane fa al Barber Motorsports Park, al fianco di Oliver Askew, e oggi il team ha annunciato che il ventenne danese prenderà in consegna la vettura #45 da Santino Ferrucci per il Big Machine Spiked Coolers Grand Prix sullo stradale di Indianapolis.

"Siamo stati molto soddisfatti del lavoro che Christian ha fatto nel nostro recente test al Barber Motorsports Park e non vediamo l'ora di vederlo all'Indianapolis Motor Speedway", ha detto Bobby Rahal, co-proprietario di RLL insieme a David Letterman e Mike Lanigan. "Sarà una nuova esperienza e una grande sfida a causa della quantità ridotta di prove rispetto ad altre gare".

"Ma il percorso stradale è molto simile ai circuiti europei, dato che è stato progettato per la Formula 1 , quindi penso che sarà meno problematico che andare in uno dei nostri circuiti più tradizionali di IndyCar.

"Data la mancanza di tempo per i test e le prove, non abbiamo grandi aspettative su di lui, se non quella di andare in pista, fare un lavoro costante e partire da lì".

Lundgaard, che ha visitato la pista mentre si trovava a Indianapolis per la realizzazione del suo sedile alla RLL, ha detto: "Sono super eccitato di provare la IndyCar la prossima settimana. Sono stato molto fortunato finora nella mia carriera a guidare alcune auto da corsa incredibile e non vedo l'ora di aggiungere ufficialmente l'IndyCar a quella lista".

"In preparazione per questa gara, ho testato la macchina e mi è parsa abbastanza impressionante. Sono sicuro che sarà ancora meglio in un weekend di gara, in condizioni di gara, accanto a tutti i piloti di enorme talento".

Lundgaard, che ha vinto in Formula 3 e Formula 2 per il team ART Grand Prix, ha aggiunto: "C'è stato un sacco di lavoro da fare per e prepararsi al meglio e mi sento pronto per la sfida. In realtà ho guardato tutte le gare IndyCar quest'anno, quindi avere la possibilità di schierarsi sulla griglia di partenza è incredibile".

"Ci sarà molto da imparare in un breve lasso di tempo, ma provare qualcosa di nuovo mi eccita. Non posso ringraziare abbastanza Rahal Letterman Lanigan Racing, Alpine, i miei sponsor e gli investitori per avermi sostenuto con questa opportunità. È un'occasione unica e non vedo l'ora di dare il massimo".

Davide Brivio, racing director dell'Alpine F1 Team, ha dato la sua benedizione al debutto di Lundgaard, commentando: "L'IndyCar è una serie brillante e competitiva con piloti molto forti e siamo entusiasti di vedere come Christian convertirà questa opportunità".

"Christian rimane una parte importante dell'Alpine Academy in quanto ha mostrato grandi cose nel corso della sua carriera giovanile. Ora, dopo due stagioni in FIA Formula 2, stiamo valutando diverse opzioni per la prossima fase, ma per questo particolare momento ci stiamo solo concentrando sul presente".

"Sono sicuro che Christian si divertirà e non vedo l'ora di vedere la gara".

Ferrucci ha corso la vettura #45 della RLL accanto ai piloti a tempo pieno del team Graham Rahal e Takuma Sato in cinque delle gare di quest'anno, ottenendo due sesti posti come migliori risultati, alla Indy 500 e in gara 1 a Detroit.

condividi
commenti
IndyCar: a Nashville Ericsson tampona Bourdais, poi vince!
Articolo precedente

IndyCar: a Nashville Ericsson tampona Bourdais, poi vince!

Articolo successivo

Power domina sullo stradale di Indy: è la 40° vittoria

Power domina sullo stradale di Indy: è la 40° vittoria
Carica i commenti