La Lotus diventa nera e oro anche in Indycar

La Lotus diventa nera e oro anche in Indycar

Lo stesso discorso vale anche per la GP2 e la GP3: ora sarà impossibile confondersi

Avendo finalmente definito il suo status in Formula 1, la Lotus si appresta a cambiare anche nelle serie cosiddette minori. Nella stagione che si è appena conclusa, infatti, la Casa britannica ha seguito direttamente la Lotus Renault, che schierava delle monoposto di colore nero e oro in memoria della storica livrea John Player Special. Contemporaneamente, però, in Formula 1 c'era anche il Team Lotus di Tony Fernandes, che invece portava i colori verde e giallo più tradizionali del marchio al di fuori delle corse. Per questo si era venuta a creare una situazione di confusione, in quanto in Indycar, in GP2 ed il GP3 le monoposto legate al Group Lotus usavano proprio queste tinte. Con il cambio di nome del team di Fernandes, che dall'anno prossimo si chiamerà Caterham, la Lotus ha quindi deciso di voltare pagina anche nelle altre categorie: le vetture che corrono in Indycar (fatta eccezione per quelle della HVM) e quelle della Lotus ART in GP2 e GP3 avranno infatti una colorazione nera ed oro identica a quella delle monoposto di Formula 1. In questo modo si eviteranno situazioni spiacevoli come quella vista in GP2 nel 2011, quando anche il team Caterham AirAsia, anche questo di proprietà di Fernandes, correva con un livrea praticamente identica a quella della Lotus ART.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie