La Indycar porta in tribunale il promoter di San Paolo

La Indycar porta in tribunale il promoter di San Paolo

I brasiliani non hanno ancora versato la tassa d'iscrizione al campionato prevista per l'estate

Gli organizzatori della Indycar hanno avviato un'azione legale nei confronti del Grupo Bandeirantes, promoter della gara di San Paolo. La querela è stata presentata il 12 dicembre alla Corte dell'Indiana ed è relativa ad una violazione del contratto in essere tra le due parti. L'organizzatore brasiliano, infatti, non ha ancora saldato alla Indycar la tassa d'iscrizione dell'evento al campionato, che avrebbe dovuto versare in estate. Siccome parliamo di una cifra a sette cifre, la serie ha quindi dato mandato allo studio legale Miller LLP di avviare il procedimento. Dopo aver fatto parte del calendario dal 2010 al 2013, la gara che si è disputata su un cittadino realizzato all'interno del Sambodromo non è stata inclusa in quello dell'anno prossimo, anche se non è escluso che possa essere recuperata proprio in extremis.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie