La Honda rimarrà anche nel 2012

La Honda rimarrà anche nel 2012

La HPD produrrà un motore basato sulle nuove regole al termine dell'accordo di fornitura unica

La Honda è il primo motorista che aderisce alla progettazione di un motore di nuova generazione per la Indycar. E' stato Erik Berkman, presidente della HPD, ad annunciare poco prima delle qualifiche della gara di Mid-Ohio che la Casa giapponese rimarrà anche dopo il 2011, quando scaderà il suo contratto di fornitura esclusiva iniziato nel 2003. L'anno prossimo, dunque, continuerà a fornire a tutti i suoi motori V8, mentre nel 2012 realizzerà un nuovo propulsore V6 da 2,4 litri sovralimentato, che secondo le stime realizzate dovrebbe consentire di abbassare di circa il 40% i costi relativi ai motori.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie