Josef Newgarden domina a Road America e precede Hunter-Reay e Dixon

condividi
commenti
Josef Newgarden domina a Road America e precede Hunter-Reay e Dixon
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 giu 2018, 08:32

I protagonisti principali del campionato sono tutti nelle prime posizioni, con il pilota della Penske che prova a rilanciarsi nella corsa al titolo battendo i rivali motorizzati Honda.

Max Chilton, Carlin Chevrolet
Will Power, Team Penske Chevrolet
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing con Vasser-Sullivan Honda
Josef Newgarden, Team Penske Chevrolet
Josef Newgarden, Team Penske Chevrolet
Tony Kanaan, A.J. Foyt Enterprises Chevrolet
Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda
Charlie Kimball, Carlin Chevrolet
James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda
Tony Kanaan, A.J. Foyt Enterprises Chevrolet
Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Spencer Pigot, Ed Carpenter Racing Chevrolet
Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet

Dopo un periodo non troppo brillante, Josef Newgarden ha ricordato a tutti perché è lui il campione in carica della Indycar, dominando in lungo ed in largo il weekend di Road America. Dopo la pole position, infatti, il pilota della Penske si è portato a casa anche il successo, comandando praticamente dall'inizio alla fine.

Tra le altre cose, basta guardare la classifica per rendersi conto che la sua è stata una vera e propria prova di forza. La sua è infatti l'unica monoposto motorizzata Chevrolet nelle prime sei posizioni, con quelle che montavano il propulsore Honda che quindi sembravano avere qualcosa in più.

Ryan-Hunter Reay ha provato in tutti i modi a tenere il ritmo di Newgarden, ma alla distanza il pilota della Andretti Autosport ha capito che non sarebbe stato possibile e quindi ha preferito accontentarsi di un secondo posto prezioso in ottica campionato.

Così come è prezioso il terzo posto di Scott Dixon, autore di un'altra bella rimonta di strategia dall'ottavo posto in griglia, che gli consente quindi di mantenere la leadership nella classifica di campionato, per di più con ben 45 punti di vantaggio proprio su Hunter-Reay.

Ai piedi del podio troviamo Takuma Sato, favorito anche dalle disavventure di Alexander Rossi: il pilota della Andretti Autosport era in bagarre con lui per la quarta posizione, ma ha avuto un problema all'ultimo pit stop e quindi si è dovuto accontentare addirittura del 16esimo posto finale.

Problemi al pit stop anche per Sebastien Bourdais, che ha stallato il motore Honda della sua Dallara della Dale Coyne Racing, chiudendo così solamente in 13esima posizione. Tra quelli che ne hanno approfittato quindi c'è anche Robert Wickens, alla fine quinto su un tracciato che affrontava per la prima volta e capace di mettersi dietro dei rivali più esperti come Graham Rahal e Simon Pagenaud.

La top 10 si completa poi con Spencer Pigot, Ed Jones e James Hinchcliffe, mentre come avrete notato all'appello manca Will Power, costretto alla resa da un problema al motore Chevrolet della sua vettura della Penske.

Cla   # Pilota Giri Tempo Gap Distacco Mph Pits Ritirato Punti
1   1 United States Josef Newgarden 55 1:40'16.4165     132.101 3   54
2   28 United States Ryan Hunter-Reay 55 1:40'19.7924 3.3759 3.3759 132.026 3   40
3   9 New Zealand Scott Dixon 55 1:40'21.9067 5.4902 2.1143 131.980 3   36
4   30 Japan Takuma Satō 55 1:40'31.2937 14.8772 9.3870 131.775 3   32
5   6 Canada Robert Wickens 55 1:40'40.3158 23.8993 9.0221 131.578 3   30
6   15 United States Graham Rahal 55 1:40'48.9678 32.5513 8.6520 131.390 3   28
7   22 France Simon Pagenaud 55 1:40'58.6033 42.1868 9.6355 131.181 3   26
8   21 United States Spencer Pigot 55 1:40'58.9501 42.5336 0.3468 131.173 3   24
9   10 United Arab Emirates Ed Jones 55 1:41'02.6283 46.2118 3.6782 131.094 3   22
10   5 Canada James Hinchcliffe 55 1:41'03.9524 47.5359 1.3241 131.065 3   20
11   98 United States Marco Andretti 55 1:41'04.5633 48.1468 0.6109 131.052 3   19
12   20 United Kingdom Jordan King 55 1:41'09.8407 53.4242 5.2774 130.938 3   18
13   18 France Sébastien Bourdais 55 1:41'16.7414 1'00.3249 6.9007 130.789 3   17
14   14 Brazil Tony Kanaan 55 1:41'21.6748 1'05.2583 4.9334 130.683 4   16
15   4 Brazil Matheus Leist 55 1:41'26.1846 1'09.7681 4.5098 130.586 3   15
16   27 United States Alexander Rossi 55 1:41'39.8880 1'23.4715 13.7034 130.293 3   14
17   59 United Kingdom Max Chilton 55 1:41'40.7874 1'24.3709 0.8994 130.274 3   13
18   23 United States Charlie Kimball 55 1:41'59.5722 1'43.1557 18.7848 129.874 4   12
19   88 Colombia Gabby Chaves 54 1:40'45.0788 1 Lap 1 Lap 129.084 5   11
20   32 Mexico Alfonso Celis Jr. 54 1:41'08.5430 1 Lap 23.4642 128.585 3   10
21   19 Canada Zachary DeMelo 54 1:41'21.7741 1 Lap 13.2311 128.305 4   9
22   26 United States Zach Veach 54 1:41'44.4988 1 Lap 22.7247 127.827 5   8
23   12 Australia Will Power 2 31'06.1942 53 Laps 52 Laps 15.486 1 Mechanical 7

 

Prossimo articolo IndyCar
Will Power centra ad Iowa la pole numero 52 della sua carriera

Previous article

Will Power centra ad Iowa la pole numero 52 della sua carriera

Next article

Newgarden più forte delle vetture Honda. E' sua la pole a Road America

Newgarden più forte delle vetture Honda. E' sua la pole a Road America