Jimmy Vasser torna in Indycar in partnership con Dale Coyne

condividi
commenti
Jimmy Vasser torna in Indycar in partnership con Dale Coyne
Tom Errington
Di: Tom Errington , Journalist
Tradotto da: Matteo Nugnes
05 feb 2018, 17:28

L'ex campione Jimmy Vasser tornerà in Indycar nei panni di co-proprietario nel 2018, avendo stretto una partnership con la Dale Coyne Racing.

Sebastien Bourdais, KVSH Racing
Sebastien Bourdais, KVSH Racing
Sebastien Bourdais, KVSH Racing
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda
Sébastien Bourdais, Dale Coyne Racing Honda

Oltre a Vasser, si è unito alla squadra anche il suo partner commerciale ai tempi della KV, ovvero James Sullivan, e infatti la monoposto affidata a Sebastien Bourdais correrà sotto alle insegne della Dale Coyne Racing with Vasser-Sullivan.

Per Vasser si tratta del ritorno dopo un anno di assenza dalla scena, in seguito alla chiusura della KV Racing ed alla mancata chiusura di una partnership con la Carlin.

"Quando Jimmy, Sulli ed io ci siamo incontrati per discutere della creazione di questa partnership, è stato molto allettante" ha detto Dale Coyne.

"Hanno avuto molto successo nella loro precedente esperienza in Indycar e sono entusiasta di averli come partner. E' un'opportunità che non ho potuto rifiutare".

I nuovi partner hanno anche portato la SealMaster a diventare il nuovo main sponsor della #18, con una nuova livrea che sarà sulla vettura di Bourdais in nove delle 18 gare in calendario, compresa la 500 Miglia di Indianapolis.

"Per prima cosa voglio ringraziare Kevin Kalkhoven (co-proprietario della KV Racing), che ha dato a Sulli e a me la possibilità di essere qui".

"Dopo lunghi colloqui, sono molto lieto ed orgoglioso di poter proseguire con la sua eredità".

"Mi sono preso un anno di pausa dalle corse per la prima volta in tanti anni e mi sono potuto rendere conto di quanto mi mancasse".

"Questo è il prossimo capitolo della mia carriera, quindi voglio dire grazie a tutti: a Sulli, Dale, i nostri sponsor e Sebastien".

Anche Bourdais ora è convinto di avere alle spalle una struttura che gli potrà permettere di fare grandi cose nel 2018.

"Voglio ringraziare Dale Coyne, Jimmy Vasser e Sulli per l'opportunità che mi hanno dato di proseguire con questo programma per un altro anno" ha detto Bourdais.

"Negli ultimi anni, abbiamo fatto diverse pole position e conquistato delle vittorie insieme".

"Questo è un team che era molto piccolo quando ha preso vita, ma ora ha tutto quello che serve per competere ai massimi livelli e provare a lottare per il campionato".

Prossimo articolo IndyCar

Su questo articolo

Serie IndyCar
Piloti Sébastien Bourdais
Team KV Racing Technology, Dale Coyne Racing
Autore Tom Errington
Tipo di articolo Ultime notizie