Will Power ritrova la vittoria ad Edmonton

Will Power ritrova la vittoria ad Edmonton

Quarto centro stagionale per l'australiano al termine di una gara ricca di colpi di scena

Dopo due ko consecutivi, Will Power ha finalmente ritrovato il sorriso ad Edmonton, andando a conquistare la sua quarta vittoria consecutiva al termine di una gara che è stata decisamente ad eliminazione per quanto riguarda i piloti delle prime posizioni. Dopo aver lasciato sfogare il poleman Takuma Sato nelle prime fasi di gara, il pilota australiano della Penske si è portato al comando delle operazioni dopo 19 giri, approfittando anche di un errore del giapponese, e da quel momento è rimasto davanti al gruppo praticamente fino alla bandiera a scacchi, dovendo resistere solo agli assalti finali del compagno Helio Castroneves e del leader del campionato Dario Franchitti. Ma torniamo alla bagarre che si è vista in pista: i primi ad aprire le danze dei contatti sono stati Mike Conway ed Oriol Servia, con lo spagnolo che è rimasto bloccato nelle gomme, costringendo la direzione a mandare in pista la safety car. Giusto il tempo di ripartire e la corsa ha perso altri due piloti che erano stati tra i protagonisti nelle prime fasi: al restart, infatti, EJ Viso ha tentato un attacco troppo aggressivo ai danni di Scott Dixon: il pilota della KV è rimasto fermo in mezzo alla pista, mentre quello della Ganassi Racing è stato costretto ad un lungo pit stop per riparare la sua monoposto. In questi frangenti poi si è attardato anche Franchitti che li seguiva. L'ultimo colpo di scena importante riguarda il contatto tra Takuma Sato e Ryan Hunter-Reay, arrivato dopo 39 tornate, quando occupavano la seconda e la terza posizione alle spalle di Power. Purtroppo entrambi l'hanno pagato a caro prezzo: il giapponese è stato doppiato, mentre il portacolori della Andretti Autosport è stato successivamente sanzionato con un drive through. Tutto questo "movimento" ha quindi favorito i piloti della Penske, che a pochi giri dal termine si sono ritrovati ad occupare le prime tre posizioni con Power, Castroneves e Ryan Briscoe nell'ordine. Quest'ultimo però ha dovuto presto arrendersi alla rimonta di Franchitti, che gli ha soffiato la terza piazza. Il finale poi è stato accesissimo, con i due inseguitori che avevano delle gomme più fresche rispetto a Power, che però ha rintuzzato con grinta tutti i tentativi d'attacco, andando a conquistare una meritata vittoria davanti proprio a Castroneves e Franchitti. Al quarto posto invece alla fine si è piazzato Tony Kanaan, in quanto Briscoe è stato costretto a rientrare ai box per uno "splash and go" che lo ha fatto precipitare al decimo posto. La top five è poi completata da un Justin Wilson, autore di una bella rimonta dalla 15esima piazza in griglia, seguito a ruota da Sebastien Bourdais. La classifica del campionato (primi cinque): 1. Franchitti 388; 2. Power 350; 3. Dixon 282; 4. Kanaan 253; 5. Servia 244.

Indycar - Edmonton - Gara

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Will Power
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag spot pubblicitari