Tony Stewart dice no a Penske per la Indy 500

Tony Stewart dice no a Penske per la Indy 500

L'ex campione della NASCAR pena che non ci sia il tempo per prepararsi a dovere

La scorsa settimana Roger Penske ha avanzato una proposta curiosa a Tony Stewart: la sua intenzione era quella di offrire all'ex campione della NASCAR una monoposto per partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis per cercare la doppietta con la Coca-Cola 600 della Sprint Cup, che si tiene nella stessa giornata. Nella serata di ieri però il veterano ha rinunciato a questa possibilità, spiegando la ritiene troppo impegnativa, avendo già provato la "doppietta" in due occasioni in passato, nel 1999 e nel 2011. "Per quanto mi sarebbe piaciuto accettare, credo che non abbiamo il tempo per farlo al meglio. La Indycar è un campionato estremamento competitivo ora, quindi non credo che sia possibile essere veloci senza un'adeguata preparazione, come invece avveniva spesso in passato" ha spiegato Stewart. "Sono convinto che fosse una grande opportunità, ma non bisogna dimenticare che ho già parecchi impegni nella NASCAR e che ci sono tante persone che dipendono da questo programma, quindi devo essere certo di fare le scelte giuste, Per usare una metafora, diciamo che ho già il piatto pieno e non ha senso riempirlo ancora" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Tony Stewart
Articolo di tipo Ultime notizie