Tony George esce dalla Hulman & Company

Tony George esce dalla Hulman & Company

L'ex patron della IRL sta provando a prendere il controllo della Indycar e non vuole conflitti di interesse

C'è grande fermento tra gli organizzatori della Indycar. Tony George ha infatti rassegnato le sue dimissioni dal consiglio d'amministrazione della Hulman & Company, la società che detiene la proprietà della serie, per evitare un conflitto di interessi con il suo tentativo di tornare a riassumere il comando di questa. Era stato proprio George a creare la Indy Racing League nel 1996, dividendola dalla CART. Le due serie poi si sono riunite nel 2008, quando si è capito che la presenza di due campionati di alto livello non era sostenibile e Tony è stato uno dei promotori di questo movimento. Nel 2009 George si era già dimesso dal ruolo di amministratore delegato dell'Indianapolis Motor Speedway e della Hulman & Company, rimanendo comunque all'interno del consiglio. All'inizio del 2010 poi lasciò anche il consiglio d'amministrazione della Hulman & Company, rientrandovi un anno più tardi. Ora è stato lui stesso a confermarne la nuova uscita, spiegandone i motivi con un breve comunicato: "Ho realizzato che i miei sforzi per acquisire la Indycar rappresentano un conflitto di interessi ed è per questo che ho deciso di uscire dalla Hulman & Company. Lo faccio solo per il bene dell'organizzazione".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie