Nuovo codice comportamentale per i piloti IndyCar

condividi
commenti
Nuovo codice comportamentale per i piloti IndyCar
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
22 lug 2015, 14:26

I vertici del campionato statunitense hanno introdotto queste modifiche dopo i fatti delle ultime gare

La IndyCar vuole piloti e uomini maturi, per esportare una buona immagine di sé negli Stati Uniti e in tutto il resto del mondo. Per fare ciò, i vertici della categoria americana hanno stilato un nuovo regolamento comportamentale che i piloti e tutti gli addetti ai lavori saranno tenuti a seguire dalla prossima gara in poi.

La regola in questione del codice sportivo che ha subito la revisione più importante è la 9.3.8, quella riguardante un'eventuale condotta dannosa dei piloti della categoria. 

La norma in questione recita così: "I concorrenti devono essere rispettosi degli altri, professionali, leali e cortesi. I piloti non devono avere i seguenti comportamenti

_ Minacciare o denigrare qualsiasi concorrente ufficiale, i compagni o il marchio IndyCar.

_ Mettere in discussione l'integrità o la legittimità delle regole o della loro applicazione, costruzione o interpretazione.

_ Denigrare la IndyCar o un evento organizzato dalla serie stessa.

_ Minacciare o denigrare qualsiasi rapporto di affari della IndyCar, compresi quelli con sponsor o emittenti televisive.

_ Non minacciare l'integrità, la reputazione o la fiducia che il pubblico ha nello sport, nella IndyCar e nelle IndyCar Series". 

Queste decisioni sono state prese in seguito agli ultimi avvenimenti riconducibili agli ultimi appuntamenti del 2015, quando più piloti si sono trovati a discutere tra loro dopo situazioni di gara controverse, utilizzando toni giudicati non consoni dai promotori della IndyCar. 

Prossimo articolo IndyCar

Su questo articolo

Serie IndyCar
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie