Spettatrice ferita di St.Petersburg fa causa alla IndyCar

Spettatrice ferita di St.Petersburg fa causa alla IndyCar

Brigitte Hoffstetter chiede oltre 15.000 dollari per esser stata colpita da un pezzo in carbonio di una vettura

Secondo il Tampa Bay Times la spettatrice colpita da un detrito nel corso della gara d'apertura del campionato 2015 della IndyCar, disputata a St.Petersburg qualche settimana fa, ha deciso di fare causa alla serie a ruote scoperte statunitense, ma non solo. Anche i promotori della corsa e chi ha posizionato le reti di protezione saranno coinvolti in questa azione legale.

Brigitte Hoffstetter, la spettatrice ferita, venne colpita alla testa da una parte in carbonio staccatasi da una vettura e finita sulla sua testa, provocandole una frattura cranica. Gli avvocati della coinvolta nella vicenda chiedono come risarcimento oltre 15.000 dollari ai promoter dell'evento Verde Savoree, alla IndyCar e a Smith Fence.

I legali della Hoffstetter sostengono che la serie sia responsabile per non aver testato a sufficienza i nuovi kit aerodinamici nel corso dell'inverno, prima di farli debuttare proprio nella gara di St.Petersburg, non garantendone il giusto fissaggio alla scocca. Il pezzo finito sulla testa della spettatrice apparterrebbe proprio a un'appendice aerodinamica Honda o Chevrolet e, stando alle ricostruzioni della parte offesa, proprio quel pezzo coprì più di 100 yards in pochi secondi dopo essersi staccato dalla vettura. 

Non è tutto. Sempre gli avvocati della spettatrice sostengono che le reti di protezione fossero inadeguate. Ecco perché nell'azione legale saranno citati anche i promoter del tracciato e i produttori delle recinzioni stesse. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie