Dixon scrive la storia a Mid-Ohio: da ultimo a primo!

Dixon scrive la storia a Mid-Ohio: da ultimo a primo!

Rimonta incredibile del pilota della Ganassi Racing, che firma così la sua prima vittoria stagionale

Scott Dixon ha scritto una pagina di storia della Indycar nel round di Mid-Ohio, andando ad imporsi dopo aver preso il via dal fondo dello schieramento di partenza. Nelle qualifiche, disputate con pista umida, infatti, è stato tra i piloti che sono finiti in testacoda obbligando la direzione gara ad esporre la bandiera rossa e a cancellargli i due tempi migliori.

Per il campione in carica si tratta finalmente della prima vittoria stagione dopo un avvio di campionato da dimenticare e la stessa cosa vale anche per la Ganassi Racing. E bisogna dire che è stato davvero un ottimo sforzo combinato di squadra e pilota a rendere possibile questa grande impresa, con una strategia molto aggressiva ma ben studiata.

Approfittando di una Caution, Dixon è infatti rientrato subito ai box e nell'arco di pochi giri si è liberato dei treni di gomme più duri, potendo così disputare il resto della corsa con tre treni di gomme morbide freschi. In questo modo di sosta in sosta si è piano piano allineato alla strategia degli altri, pur dovendo gestire il carburante con maestria nel finale: basta pensare che subito dopo essere transitato sotto alla bandiera a scacchi ha dovuto parcheggiare la monoposto.

Alle sue spalle, dopo aver firmato la pole position, Sebastien Bourdais si è dovuto accontentare della piazza d'onore. Il francese della KV ha anche favorito la rimonta di Dixon perdendo secondi preziosi nella battaglia con Josef Newgarden, almeno fino a quando quest'ultimo non ha dovuto fare i conti con un pit stop lento, incappando poi anche in un drive through.

Le disavventure del pilota della Sarah Fisher Hartman Racing, alla fine solo 12esimo, hanno quindi permesso a James Hinchcliffe di conquistare l'ultimo posto disponibile sul podio, davanti a Carlos Munoz e Graham Rahal, che hanno completato la top five. Dietro di loro ha chiuso sesto Will Power, ma per il portacolori della Penske si tratta di un piazzamento importante, perché gli ha permesso di andare a prendersi la vetta della classifica del campionato, approfittando della giornata storta dei suoi avversari.

Helio Castroneves ha patito un problema meccanico che gli è costato quasi cinque giri, quindi alla fine si è dovuto accontentare del 19esimo posto, mentre Ryan Hunter-Reay ha pagato un drive through per non aver rispettato il limite di velocità in corsia box, cui ha sommato anche un testacoda, chiudendo decimo.

Da segnalare infine l'unico incidente degno di nota della corsa, avvenuto quando Tony Kanaan è stato mandato in testacoda da un'altra vettura e Marco Andretti non ha potuto fare nulla per evitarlo, obbligando la direzione gara a mandare in pista la safety car.

La classifica del campionato (primi dieci): 1. Power 548; 2. Castroneves 544; 3. Hunter-Reay 485; 4. Pagenaud 484; 5. Montoya 447; 6. Dixon 440; 7. Munoz 416; 8. Bourdais 400; 9. Kanaan 389; 10. Andretti 383.

Indycar - Mid-Ohio - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Scott Dixon , Sébastien Bourdais , James Hinchcliffe
Articolo di tipo Ultime notizie