Primo centro stagionale di Hunter-Reay al Barber

Primo centro stagionale di Hunter-Reay al Barber

Il campione in carica ha contenuto il ritorno finale di Dixon. Terzo Castroneves, con Power quinto

Il campione in carica Ryan Hunter-Reay ha conquistato la sua prima vittoria stagionale nella Indycar e lo ha fatto su una pista che storicamente è sempre stata un territorio di conquista per la Penske. Il portacolori della Andretti Autosport, infatti, è il primo pilota ad imporsi al Barber Motorsports Park pur non essendo legato alla squadra di patron Roger. Dopo aver conquistato la pole position, l'americano ha battagliato nelle posizioni di vertice per tutta la distanza di gara. Il sorpasso decisivo è arrivato però a 15 giri dal termine, quando ha scavalcato Helio Castroneves sfruttando al meglio la loro differenza di pneumatici: lui montava le soft, mentre il brasiliano quelle a mescola più dura. Il pilota della Penske, con il quale in precedenza Hunter-Reay aveva avuto anche un leggero contatto, ha pagato a caro prezzo questa scelta controtendenza e poche curve più tardi si è dovuto attendere anche al ritorno rabbioso di Scott Dixon, che nel finale ha provato addirittura ad andare a riprendere il battistrada. Il neozelandese sembrava proprio volare nel finale, ma il pilota della Ganassi Racing si è avvicinato solamente fino a sei decimi senza riuscire però a trovare lo spazio per attaccare Hunter-Reay, che quindi ha portato la sua Dallara-Chevrolet al traguardo davanti a quella motorizzata Honda del rivale. Dopo aver ceduto le prime due piazze, Castroneves è riuscito a mantenere la terza posizione, contenendo il ritorno di un sorprendente Charlie Kimball, quarto a sorpresa con la seconda vettura della Ganassi Racing, approfittando anche del rallentamento finale di Will Power, che ha nuovamente vissuto una giornata no. L'australiano è finito fuori pista nel corso del primo giro, finendo nella pancia del gruppo. Per provare a recuperare terreno ha quindi deciso di cambiare strategia ed effettuare solamente due soste. Con una gara disputata quasi tutta in regime di bandiera verde, questa si è rivelata una lama a doppio taglio, perchè nel finale lo ha obbligato a rallentare per contenere i consumi. E' andata anche peggio al vincitore della gara di apertura James Hinchcliffe, out dopo appena un giro a causa di un contatto con Oriol Servia e Graham Rahal. Ritirati anche il pluricampione Dario Franchitti e la brasiliana Ana Beatriz. La classifica del campionato (primi dieci): 1. Castroneves 79; 2. Dixon 70; 3. Hunter-Reay 66; 4. Andretti 61; 5. Hinchcliffe 56; 6. Kimball 51; 7. Kanaan 49; 8. Power 47; 9. Wilson 46; 10. Viso 44.

Indycar - Barber Motorsports Park - Gara

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Ryan Hunter-Reay
Articolo di tipo Ultime notizie