Power vince gara 2 a Houston e Dixon diventa leader

Power vince gara 2 a Houston e Dixon diventa leader

A catalizzare l'attenzione è stato però il terribile incidente di Dario Franchitti all'ultimo giro

Il terribile volo di Dario Franchitti, letteralmente decollato contro le reti dopo aver colpito il posteriore della monoposto di Takuma Sato all'ultimo giro, ha catalizzato decisamente l'attenzione (lo scozzese è rimasto a lungo nell'abitacolo, anche se pare stia bene), ma la seconda gara del weekend di Houston ha avuto dei risvolti importanti anche per la classifica di campionato della Indycar. Dopo essere stato beffato nella gara di ieri, con un ingresso della safety car che aveva vanificato i suoi sforzi al vertice, Will Power oggi si è rifatto portando al successo la sua monoposto della Penske dopo un altro duello molto acceso con Scott Dixon. L'australiano ha portato via la leadership al rivale della Ganassi Racing in un restart avvenuto nella prima parte della corsa, poi ha risposto colpo sul colpo ad ogni tentativo da parte del neozelandese di riportarsi in vetta. Il secondo posto comunque è un risultato importante in ottica campionato per Dixon, perchè gli consente di portarsi in vetta. Proprio come ieri, anche in gara 2 l'ex leader Helio Castroneves ha vissuto una giornata storta: nonostante scattasse dalla pole position (le qualifiche sono saltate per pioggia, la griglia era formata in base alla classifica di campionato), il brasiliano della Penske è rimasto nelle prime posizioni giusto per pochi giri, prima di danneggiare il cambio della sua monoposto. Un cedimento che lo ha costretto ad una lunghissima sosta ai box, che lo ha relegato al 23esimo posto, distanziato di 36 tornate ed ora anche di 26 lunghezze in classifica. Positiva anche la prova di James Hinchcliffe, che ha conquistato il gradino più basso del podio, girando sugli stessi tempi dei primi due nello stint conclusivo della corsa e chiudendo davanti al tandem composto da Justin Wilson e Sebastien Bourdais. Dopo l'ottimo secondo posto di ieri, Simona De Silvestro ha vissuto invece una domenica da dimenticare. Nel tentativo di farsi strada per risalire nel gruppo, ha mandato a muro contemporaneamente Graham Rahal e Tristan Vautier, venendo punita con un drive through per il suo comportamento. Stessa sorte toccata anche a Josef Newgarden, che invece aveva mandato in testacoda Marco Andretti. La classifica del campionato (primi dieci): 1. Dixon 546; 2. Castroneves 521; 3. Pagenaud 491; 4. Wilson 460; 5. Andretti 457; 6. Hunter-Reay 446; 7. Power 444; 8. Franchitti 418; 9. Hinchcliffe 417; 10. Kimball 406.

Indycar - Houston - Gara 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Scott Dixon , Will Power
Articolo di tipo Ultime notizie