Power nono e campione, ma a Fontana vince Kanaan

Power nono e campione, ma a Fontana vince Kanaan

L'australiano rimonta dal fondo della griglia e batte Castroneves. Primo centro in Ganassi del brasiliano

Dopo diversi tentativi andati a vuoto per un soffio, finalmente Will Power ha centrato il suo obiettivo, diventando campione della Indycar per la prima volta. All'australiano della Penske è bastato un nono posto nell'appuntamento conclusivo di Fontana, nel quale è arrivata anche la prima vittoria di Tony Kanaan da quando è passato a vestire i colori della Ganassi Racing.

L'incubo dei titoli persi all'ultima gara sembrava potersi materializzare nuovamente per Power, che era reduce da una qualifica disastrosa nella quale non era andato oltre al penultimo posto in griglia, mentre il suo compagno di squadra e rivale nella corsa alla corona di campione Helio Castroneves aveva centrato addirittura la pole position.

Piano piano però Will ha iniziato a risalire la china ed alla ripartenza successiva all'unica Caution della corsa, arrivata dopo 176 giri, si era riportato fino al sesto posto. Con alcune manovre ardite nella parte più bassa dell'ovale di Fontata, che ha messo in difficoltà diversi dei suoi colleghi, si è addirittura portato al comando nell'arco di pochi passaggi.

Nell'ultima parte di gara però le sue possibilità di vittoria sono sfumate quando ha iniziato ad avere qualche problemino a livello di handling con la sua Dallara-Chevrolet, ma a facilitargli il compito ci ha pensato proprio Castroneves: il brasiliano ha commesso un infrazione rientrando per il suo ultimo pit stop e per questo è stato sanzionato con un drive through che lo ha retrocesso al 14esimo posto finale. Power, quindi, ha potuto tirare i remi in barca ed accontentarsi di un nono posto che gli è valso la festa finale.

Come detto, c'è stata festa anche nel box del Team Ganassi che ha piazzato una bella doppietta con il veterano Kanaan e con il campione uscente Scott Dixon. Per il brasiliano si tratta del consolidamento di un finale di stagione disputato su buonissimi livelli, nel quale aveva solamente sfiorato l'appuntamento con il gradino più alto del podio.

Sul podio poi ci è salito anche Ed Carpenter, che sembrava anche poter infastidire i primi due, almeno fino a quando non è rimasto imbottigliato nel traffico. Il grande deluso della serata però è senza dubbio Juan Pablo Montoya, solamente quarto dopo aver dominato in lungo e in largo la prima parte della corsa. Dietro di lui invece completa la top five un James Hinchcliffe che si è reso autore di una bellissima rimonta dopo essere incappato in un drive through per eccesso di velocità in pitlane.

Da dimenticare invece la gara dell'altro pilota che poteva ancora ambire al titolo, ovvero Simon Pagenaud: il francese non è mai stato della partita, inoltre ha effettuato un lungo pit stop per cercare di risolvere i problemi di scarsa guidabilità che affliggevano la sua monoposto. Dunque, ha tagliato il traguardo in 20esima ed ultima posizione, distanziato di ben 7 giri.

La classifica del campionato (primi dieci): 1. Power 671; 2. Castroneves 609; 3. Dixon 604; 4. Montoya 586; 5. Pagenaud 565; 6. Hunter-Reay 563; 7. Kanaan 544; 8. Munoz 483; 9. Andretti 463; 10. Bourdais 461.

Indycar - Fontana - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Tony Kanaan , Will Power
Articolo di tipo Ultime notizie