Montoya batte Power e si prende St. Petersburg

Montoya batte Power e si prende St. Petersburg

Grande prova del veterano colombiano, che inizia alla grande il 2015. Podio anche per Kanaan, Filippi nono

La stagione 2015 della Indycar si è aperta nel segno di Juan Pablo Montoya. Il veterano della Penske ha dato vita ad un bel duello con il compagno di squadra Will Power e alla fine è stato lui a festeggiare la vittoria nella tappa inaugurale di St. Petersburg.

A comandare per buona parte della corsa è stato proprio il campione in carica, ma poi ha dovuto cedere la leadership al colombiano in occasione dell'ultima tornata dei pit stop. "Juancho" è anche riuscito a costuirsi un margine di circa 4" una volta in testa, ma reazione di Power è stata poderosa e nell'arco di pochi giri l'australiano si è riportato nella sua scia.

Nonostante avesse bisogno di risparmiare un po' di carburante, Montoya è stato comunque bravo a rintuzzare i tentativi d'attacco del compagno di box, portandosi a casa una vittoria bella e meritata.

Sul gradino più basso del podio è salito un altro veterano come Tony Kanaan, che con la sua monoposto della Ganassi Racing è riuscito ad evitare che la Penske facesse addirittura poker. Il brasiliano è saltato davanti ad Helio Castroneves in occasione del secondo pit stop e poi gli è rimasto davanti fino alla fine.

Medaglia di legno, dunque, per il suo connazionale, che ha preceduto l'altro compagno di squadra Simon Pagenaud, quinto nonostante un contatto nel giorno del suo debutto con la squadra di patron Roger Penske. Continuando a scorrere la classifica troviamo Sebastien Bourdais e questo vuol dire che nelle prime sei posizioni ci sono sei vetture dotate del motore e dell'aero kit Chevrolet.

Il migliore tra i piloti Honda è stato quindi Ryan Hunter-Reay, settimo alla bandiera a scacchi dopo una bella rimonta, visto che nelle prime fasi aveva commesso un errore che lo aveva fatto scivolare addirittura al 17esimo posto. Top ten anche per l'italiano Luca Filippi, nono con la monoposto della CFH Racing, mentre il rookie Stefano Coletti ha chiuso 20esimo ad un giro. Ritirato per problemi tecnici, infine, Francesco Dracone.

Indycar - St. Petersburg - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Juan Pablo Montoya
Articolo di tipo Ultime notizie