IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
31 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
45 giorni
G
Detroit
11 giu
Prossimo evento tra
59 giorni
G
Road America
18 giu
Prossimo evento tra
66 giorni
G
Mid-Ohio
02 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
Toronto
09 lug
Prossimo evento tra
87 giorni
G
Nashville
06 ago
Prossimo evento tra
115 giorni
G
GP di Indianapolis Gara 2
13 ago
Prossimo evento tra
122 giorni
G
Gateway
20 ago
Prossimo evento tra
129 giorni
G
Portland
10 set
Prossimo evento tra
150 giorni
G
Laguna Seca
17 set
Prossimo evento tra
157 giorni
G
Long Beach
24 set
Prossimo evento tra
164 giorni

IndyCar: l'introduzione dei motori ibridi slitta al 2023

Gli organizzatori della IndyCar hanno deciso di posticipare il debutto dei nuovi motori ibridi da 2.4 litri data la situazione di incertezza economica attuale.

IndyCar: l'introduzione dei motori ibridi slitta al 2023

Nel corso di una conferenza stampa terminata da poco i promotori della IndyCar hanno annunciato il rinvio dell’introduzione dei motori ibridi facendo slittare il loro debutto al 2023 così da tutelare i team in un periodo storico dove l’incertezza economica regna sovrana.

La scelta di adottare motori ibridi fa parte di una estensione contrattuale pluriennale che gli organizzatori della IndyCar hanno raggiunto con Honda e Chevrolet e che promette non solo la prosecuzione della concorrenza tra i due costruttori, ma anche l’opportunità ad altre Case di entrare nella categoria in futuro.

Con i nuovi propulsori, inoltre, verrà fornito un nuovo sistema di avviamento che consentirà ai piloti di accendere nuovamente il motore in caso di stallo in pista a tutto vantaggio della sicurezza.

Ted Klaus, presidente di Honda Performance Development, ha dichiarato: "Honda accoglie con favore questo passo verso il futuro da parte della IndyCar, un'azione che rispecchia gli sforzi di Honda per sviluppare e produrre prodotti ad alte prestazioni, elettrificati, in grado di rispondere alle sfide del settore e di appassionare i nostri clienti".

Dave Gardner, vicepresidente esecutivo delle operazioni nazionali per la divisione americana di Honda Motor Co ha aggiunto: "Gli sport motoristici e le competizioni aiutano a definire chi siamo come azienda. La transizione della IndyCar verso una formula elettrificata si allinea con la nostra direzione commerciale in questa regione. Attendiamo con ansia l'avvincente nuova era che ci attende negli sport motoristici nordamericani".

Mark Reuss, presidente della General Motors, ha dichiarato: "Chevrolet ha riscosso un grande successo da quando è entrata a far parte della NTT IndyCar Series nel 2012 con il nostro motore V6 da 2,2 litri, biturbo, a iniezione diretta, a doppio turbocompressore".

"Siamo entusiasti di andare avanti con IndyCar perché è la vetrina perfetta per la tecnologia dei nostri motori ed è l’unica serie di corse a ruote scoperte in America, una serie altamente tecnologica e in crescita che Roger Penske e il suo team stanno assolutamente portando al livello successivo".

condividi
commenti
IndyCar, Harvest GP: Newgarden si impone in Gara 1

Articolo precedente

IndyCar, Harvest GP: Newgarden si impone in Gara 1

Articolo successivo

IndyCar, Harvest GP: Power si prende Gara 2 in volata

IndyCar, Harvest GP: Power si prende Gara 2 in volata
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Autore David Lopez