IndyCar: la gara di St. Pete posticipata ad aprile

L'evento di St. Petersburg, che avrebbe dovuto dare il via alla stagione 2021 della IndyCar, è stato posticipato a fine aprile a causa dell'evoluzione della pandemia. Il campionato scatterà al Barber Motorsports Park.

IndyCar: la gara di St. Pete posticipata ad aprile

Non è soltanto il calendario della Formula 1 a subire stravolgimenti. Anche quello della IndyCar, infatti, sta cambiando a causa dell’evoluzione della pandemia negli Stati Uniti.

Il previsto appuntamento inaugurale di St. Petersburg, che si sarebbe dovuto disputare il 7 marzo, è stato posticipato al 25 aprile nella speranza di poter aprire le porte al pubblico.

Il sindaco di St. Petersburg, Rick Kriseman, ha dichiarato: “Voglio ringraziare i nostri amici della IndyCar ed i nostri partner per aver messo al primo posto la sicurezza dei fan”.

“Ognuna di queste gare richiede una quantità incredibile di lavoro da parte di centinaia di professionisti e sono consapevole che la decisione di spostare la data della gara non sia stata presa alla leggera”.

“Apprezzo la pazienza e la comprensione mostrata da piloti, squadre, staff e soprattutto dai tifosi. Non vedo l'ora di dare il benvenuto a tutti al prossimo Gran Premio Firestone di St. Pete”.

Mark Miles, CEO della IndyCar, ha aggiunto: “Non mi sorprende che un evento di questa importanza, programmato per l’inizio di marzo, sia soggetto alle implicazioni dovute alla pandemia”.

“Siamo lieti di aver potuto lavorare con l'amministrazione del sindaco Rick Kriseman e Green Savoree Racing Promotions per trovare una data più adatta che ci consente di poter confermare l'inizio della stagione”.

Il rinvio della gara inaugurale di St. Pete comporta che l’apertura del campionato avverrà in Alabama al Barber Motorsports Park l’11 aprile.

Per l’evento di St. Petersburg si tratta del secondo cambio di data in due anni di fila. Già nel 2020, sempre a causa della pandemia, l’evento è stato spostato a fine campionato ed ha visto Josef Newgarden conquistare il titolo e Scott Dixon il sesto titolo.

Anche i piloti della Indy Lights dovranno attendere sino ad aprile per l’inizio della stagione quando scenderanno in pista al Barber Motorsports.

 

condividi
commenti
Lutto Andretti: è morto Aldo, il gemello di Mario

Articolo precedente

Lutto Andretti: è morto Aldo, il gemello di Mario

Articolo successivo

IndyCar: Hunter-Reay rinnova con la Andretti Autosport

IndyCar: Hunter-Reay rinnova con la Andretti Autosport
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Autore Marco Di Marco