Indy 500, Libere 4: Andretti guida la tripletta Chevy

Indy 500, Libere 4: Andretti guida la tripletta Chevy

Il figlio d'arte è stato il primo a superare lo scoglio delle 223 miglia orarie di media

Con il passare dei giorni i piloti della Indycar stanno prendendo sempre più confidenza con le nuove Dallara DW12 e di sessione in sessione stanno migliorando le loro prestazioni. Sia chiaro, le 227 miglia orarie di media della pole del 2011 sono ancora parecchio lontane, ma ieri Marco Andretti è riuscito almeno a sfondare il muro delle 223 miglia con un crono di 40"2367. Solo il figlio d'arte è riuscito a superare questa soglia, staccando di circa tre decimi Helio Castroneves. L'altro dato interessante è che dopo tre giorni di dominio Honda, questa volta a comandare sono i motori Chevrolet. Anche in terza posizione troviamo infatti un'unità della Casa americana con James Hinchcliffe, che è tallonato proprio dal primo dei portacolori di quella giapponese, ovvero Graham Rahal. Risale la china anche il leader del campionato Will Power, autore del settimo tempo davanti al campione in carica Dario Franchitti, mentre scivola indietro il mattatore delle priem tre giornate: questa volta Josef Newgarden si è dovuto accontentare della 12esima prestazione. Anche Simona De Silvestro mostra qualche segnale di miglioramento, riuscendo finalmente a superare lo scoglio delle 210 miglia orarie, ma la ragazza elvetica rimane ancora a quasi 1"5 dalla penultima posizione, che in questo caso è stata occupata da Rubens Barrichello.

Indycar - 500 Miglia di Indianapolis - Libere 4

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Marco Andretti
Articolo di tipo Ultime notizie