Indy 500, Carb Day: si rivede Tony Kanaan

condividi
commenti
Indy 500, Carb Day: si rivede Tony Kanaan
Di: Matteo Nugnes
24 mag 2014, 02:52

Il vincitore dell'edizione 2013 ha preceduto il compagno Dixon ed un sorprendente Bell

Dopo essere stato un po' all'ombra durante tutte le sessioni di prove, Tony Kanaan è venuto fuori proprio nel "Carb Day" della 500 Miglia di Indianapolis, ovvero nella giornata utile ad affinare la messa a punto in vista della gara di domenica. Il vincitore della passata edizione ha spinto la sua Dallara-Chevrolet della Ganassi Racing fino alla media di 227,838 miglia orarie, precedendo di poco il compagno di squadra Scott Dixon. Sorprende poi anche la terza posizione di Townsend Bell, con a completare la top five Helio Castroneves e Mikhail Aleshin. Solo 13esimo il poleman Ed Carpenter, che però evidentemente deve aver lavorato con parecchio carico di carburante, visto che si è fermato addirittura a 224,898 miglia orarie. Poco meglio di lui ha fatto Juan Pablo Montoya, mentre per trovare Jacques Villeneuve bisogna scorrere la classifica addirittura fino alla 30esima posizione. L'unico incidente di giornata è stato quello che ha avuto per protagonista il rookie Sage Karam, che ha perso il controllo della sua vettura alla curva 4 mentre seguiva da vicino James Hinchcliffe. Il portacolori della Ganassi Racing comunque è stato bravo ad evitare troppi danni, riuscendo in parte a controllare la sbandata e ad urtare il muretto solamente con la posteriore destra. Problemi tecnici invece per la monoposto di James Davison. Un intoppo che non ci voleva per il pilota della KV, che aveva già iniziato il suo programma di lavoro solamente giovedì scorso. Infine, bisogna segnalare che oggi Kurt Busch, appena rientrato da Charlotte dopo le qualifiche della NASCAR, ha guidato per la prima volta il muletto con cui correrà domenica, in quanto l'altra monoposto si era danneggiata troppo nell'incidente di lunedì.

Indycar - 500 Miglia di Indianapolis - Carb Day

Prossimo articolo IndyCar
Indy 500, Libere 9: Newgarden ok, Busch sbatte

Articolo precedente

Indy 500, Libere 9: Newgarden ok, Busch sbatte

Articolo successivo

Hunter-Reay batte Castroneves e la Indy 500 è sua!

Hunter-Reay batte Castroneves e la Indy 500 è sua!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Piloti Tony Kanaan
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie