IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
44 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
65 giorni
G
Long Beach
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
79 giorni
G
Austin
24 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
86 giorni
G
Grand Prix of Indianapolis
07 mag
-
09 mag
Prossimo evento tra
99 giorni
G
Indy 500
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
114 giorni
G
Detroit
29 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
121 giorni
G
Texas
04 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
127 giorni
G
Road America
19 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
142 giorni
G
Richmond
25 giu
-
27 giu
Prossimo evento tra
148 giorni
G
Toronto
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
163 giorni
G
16 lug
-
18 lug
Prossimo evento tra
169 giorni
G
Mid-Ohio
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
198 giorni
G
Gateway
20 ago
-
22 ago
Prossimo evento tra
204 giorni
G
Portland
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
219 giorni
G
Laguna Seca
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
233 giorni

Hunter-Reay sbatte e regala la pole a Saavedra

condividi
commenti
Hunter-Reay sbatte e regala la pole a Saavedra
Di:
9 mag 2014, 23:55

Il pilota della Andretti Autosport si è visto cancellare i due giri migliori e quindi scavalcare dal colombiano

Sebastian Saavedra ha centrato a sorpresa la sua prima pole position in Indycar in occasione della gara che si disputerà sullo stradale di Indianapolis, ma il merito oltre che è essere del colombiano è del gradito regalo che gli ha fatto Ryan Hunter-Reay. Il portacolori della Andretti Autosport sembrava avere in pugno la pole position, ma ha perso il controllo della sua Dallara all'ultima curva, scivolando contro una chiazza d'umido lasciata dalla pioggia caduta in precedenza, ed è andato a muro molto violentemente. Fortunatamente è uscito dall'abitacolo senza un graffio, ma il regolamento della Indycar parla chiaro: provocare una bandiera rossa vuol dire vedersi privare dei due tempi migliori e questo ha fatto precipitare l'ex campione al terzo posto, premiando il portacolori della KV, che andrà a formare una prima fila completamente inedita insieme a Jack Hawksworth. Accanto ad Hunter-Reay, in seconda fila, ci sarà Simon Pagenaud, che forse avrebbe sperato anche in qualcosina in più del quarto tempo, visto che sull'asciutto era sempre stato velocissimo. Il quadro dei piloti che hanno avuto accesso alla Fast 6 si conclude poi Will Power e Scott Dixon, la cui strategia nel segmento finale è stata proprio penalizzata dalla bandiera rossa. In una qualifica caratterizzata proprio dalla variabilità del meteo, tra gli esclusi in Q2 ci sono poi tanti nomi noti: il primo è Sebastien Bourdais, che è seguito da tre pezzi da novanta come Juan Pablo Montoya, Tony Kanaan ed Helio Castroneves. Sono andati addirittura fuori nella prima fase invece Marco Andretti, Takuma Sato e Justin Wilson. A loro si è aggregato anche Mikhail Aleshin, che era riuscito a realizzare un crono che gli avrebbe permesso il salto in Q2, ma che si è visto anche lui privare dei due tempi migliori per aver ostacolato un avversario.

Indycar - Indianapolis - Qualifiche

Articolo successivo
Gli esordienti ad Indy ok nella Rookie Orientation

Articolo precedente

Gli esordienti ad Indy ok nella Rookie Orientation

Articolo successivo

Pagenaud trionfa sullo stradale di Indianapolis

Pagenaud trionfa sullo stradale di Indianapolis
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Piloti Ryan Hunter-Reay , Sebastian Saavedra
Autore Matteo Nugnes