Wheldon dedica la vittoria alla sua squadra

Wheldon dedica la vittoria alla sua squadra

"Eravamo gli ultimi arrivati, ma siamo stati all'altezza di Penske e Ganassi" ha detto

La vittoria di Dan Wheldon alla 500 Miglia di Indianapolis è stata una delle più clamorose della storia per la modalità con cui è arrivata. Ma c'è un'altra particolarità nel suo successo: sia per il pilota britannico che per la Bryan Herta Autosport si trattava di un'uscita "one shot one kill", dunque non era facile mettersi alle spalle le squadre che partecipano regolarmente all'Indycar. "So solo che quando ho cominciato questa gara volevo fortemente ottenere una vittoria, non solo per me, ma anche per tutte le persone fantastiche che lavorano nel team" ha detto il vincitore parlando della squadra dell'amico Herta. "E' stata una storia in stile Cenerentola: noi eravamo gli ultimi arrivati, ma siamo stati veloci tutto il mese, giocandocela con superpotenze come Ganassi e Penske. Credo di non aver mai visto una monoposto della Penske davanti a me in tutta la gara. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che siamo riusciti ad ottenere insieme" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Dan Wheldon
Articolo di tipo Ultime notizie