IndyCar
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Evento concluso
G
Austin
24 apr
-
26 apr
Evento concluso
G
Detroit
29 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
2 giorni
04 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Richmond
25 giu
-
27 giu
Canceled
G
Grand Prix of Indianapolis
02 lug
-
04 lug
Prossimo evento tra
36 giorni
G
Road America
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
44 giorni
10 lug
-
12 lug
Canceled
G
16 lug
-
18 lug
Prossimo evento tra
50 giorni
G
Mid-Ohio
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
72 giorni
21 ago
-
23 ago
Prossimo evento tra
86 giorni
G
Gateway
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
93 giorni
G
Portland
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
107 giorni
G
Laguna Seca
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
114 giorni
23 ott
-
25 ott
Libere 1 in
151 giorni

James Hinchcliffe vince di strategia a New Orleans

condividi
commenti
James Hinchcliffe vince di strategia a New Orleans
Di:
13 apr 2015, 00:21

Il pilota del team Schmidt ha trionfato in Louisiana grazie a una grande strategia nella prima parte di gara

James Hinchcliffe ha trionfato sul tracciato di New Orleans in una gara di IndyCar ricca di colpi di scena e inicidenti, che hanno costretto i commissari a sventolare numerose bandiere gialle. Proprio per questo motivo le strategie per salvaguardare carburante e pneumatici sono divenute fondamentali, con il pilota del team Schmidt che ha fatto la mossa giusta al momento giusto.

Hinchliffe è scattato al via dalla sedicesima posizione, dopo le Qualifiche decise a tavolino a causa di una tempesta che ieri ha reso impraticabile l'impianto di New Orleans. Il team Schmidt Peterson Motorsport è dunque entrato in azione nella prima parte di gara per stravolgere la strategia del proprio pilota, azzeccandola e permettendogli di chiudere in testa le ostilità e di centrare un successo insperato sino a pochi minuti dalla fine. 

Hinchcliffe, negli ultimi passaggi, avrebbe dovuto difendersi dagli attacchi di un Helio Castroneves deciso a prendersi la prima posizione, ma l'attacco del pilota sudamericano è stato stoppato sul nascere dalle bandiere gialle esposte dai commissari a causa dell'incidente che ha visto protagonisti Ryan Hunter-Reay, Sébastien Bourdais e Simon Pagenaud. I tre, dopo essere entrati in contatto in un tentativo di difesa, si sono scontrati dopo che Pagenaud ha perso il controllo della sua vettura, finendo sull'erba bagnata. 

Quarto posto finale per Simona De Silvestro su Dallara-Honda del team Andretti Autosport, la quale ha chiuso davanti a tre mostri sacri della categoria quali Juan Pablo Montoya (Team Penske), Tony Kanaan (Ganassi Racing) e il campione in carica della serie, Will Power (Penske). Ottavo posto finale per Graham Rahal (Rahal Letterman Lanigan), mentre al nono posto ha chiuso Josef Newgarden (CFH Racing). 

Ha chiuso la Top Ten di NOLA il nostro Luca Filippi, del team CFH Racing, che ha chiuso a pochi secondi dal più esperto compagno di squadra, cogliendo così un altro risultato incoraggiante per quanto riguarda la sua carriera al di là dell'oceano Atlantico. Filippi è inoltre riuscito a tenersi alle spalle Scott Dixon (Ganassi Racing). 

IndyCar - New Orleans - Gara

Articolo successivo
Una tempesta ha regalato la pole a Montoya

Articolo precedente

Una tempesta ha regalato la pole a Montoya

Articolo successivo

Oriol Servia torna alla Indy 500 con la RLL

Oriol Servia torna alla Indy 500 con la RLL
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Piloti Helio Castroneves , James Jakes , James Hinchcliffe
Autore Giacomo Rauli