IndyCar: Ericsson rinnova con il Chip Ganassi Racing

Lo svedese ha sottoscritto un accordo pluriennale con il Chip Ganassi Racing. L'obiettivo per i prossimi anni è quello di continuare a crescere e far progredire il team.

IndyCar: Ericsson rinnova con il Chip Ganassi Racing

Dopo una solida stagione d’esordio con il team Arrow Schmidt Peterson Motorsports, condita da un secondo posto a Detroit, Marcus Ericsson ha proseguito la sua esperienza in IndyCar scegliendo il team Ganassi per la sua seconda stagione nella categoria americana.

Il suo secondo assalto alla serie, però, non gli ha regalato alcun podio in questo 2020. Il miglior risultato per lo svedese è stato il quarto posto a Road America ed il quinto conquistato a Gateway e Mid-Ohio. Ericsson ha così concluso la stagione al dodicesimo posto in classifica.

Nonostante ciò, lo svedese ed il Chip Ganassi Racing hanno comunicato oggi di aver raggiunto l’accordo per proseguire la loro collaborazione anche nei prossimi anni.

Il trentenne svedese, presente in Formula 1 in 97 gare, ha espresso tutta la propria soddisfazione per questo rinnovo: “Sono davvero entusiasta di poter continuare il mio percorso col Chip Ganassi Racing, Honda e HPD nel 2021 e negli anni successivi. Voglio ringraziare Chip e tutto il team per la fiducia che hanno riposto in me”.

“Il Chip Ganassi Racing è uno dei miglior team al mondo e sono orgoglioso di farne parte. Nella stagione appena conclusa abbiamo mostrato un grande potenziale e sono certo che quello che abbiamo imparato quest’anno tornerà utile nel 2021. Non vedo l’ora di tornare a sedere nell’abitacolo della mia vettura!”.

Mike Hull, managing director del team Ganassi, ha voluto sottolineare: “Marcus ha mostrato di meritare di poter correre qui ed in questa stagione ha contribuito in modo importante al successo del nostro team ed alla possibilità di Scott Dixon di conquistare il suo sesto titolo”.

“E’ una parte fondamentale del nostro programma e si è adattato molto bene al gruppo. Questo si è visto anche in pista e siamo contenti di avere la possibilità di vederlo crescere ulteriormente e consentire al team di progredire in futuro”.

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
1/18

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
2/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
3/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
4/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Helio Castroneves, Arrow McLaren SP Chevrolet, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Max Chilton, Carlin Chevrolet, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet, Sebastien Bourdais, A.J. Foyt Enterprises Chevrolet
Helio Castroneves, Arrow McLaren SP Chevrolet, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Max Chilton, Carlin Chevrolet, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet, Sebastien Bourdais, A.J. Foyt Enterprises Chevrolet
5/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Rinus VeeKay, Ed Carpenter Racing Chevrolet, James Hinchcliffe, Andretti Autosport Honda, Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet three-wide
Rinus VeeKay, Ed Carpenter Racing Chevrolet, James Hinchcliffe, Andretti Autosport Honda, Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet three-wide
6/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet
7/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
8/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
9/18

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
10/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
11/18

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
12/18

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet three-wide
Takuma Sato, Rahal Letterman Lanigan Racing Honda, Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda, Simon Pagenaud, Team Penske Chevrolet three-wide
13/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda ,/88/
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda ,/88/
14/18

Foto di: Richard Dole / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
15/18

Foto di: Phillip Abbott / LAT Photo USA

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
16/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
17/18

Foto di: Michael L. Levitt LAT Photo USA

Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
Marcus Ericsson, Chip Ganassi Racing Honda
18/18

Foto di: Barry Cantrell / Motorsport Images

condividi
commenti
IndyCar: Newgarden vince ma non basta, Dixon è campione

Articolo precedente

IndyCar: Newgarden vince ma non basta, Dixon è campione

Articolo successivo

IndyCar: Rosenqvist passa alla Arrow McLaren SP nel 2021

IndyCar: Rosenqvist passa alla Arrow McLaren SP nel 2021
Carica i commenti