Chevrolet ed Honda ai ferri corti per la vicenda turbo

Chevrolet ed Honda ai ferri corti per la vicenda turbo

La Indycar ha autorizzato delle modifiche ai giapponesi, scatenando le ire degli americani

Iniziano le polemiche tra i motoristi in Indycar: la Chevrolet ha protestato in maniera piuttosto aspra contro la decisione della serie di consentire alla Honda di apportare delle modifiche al suo turbo. La Casa giapponese introdurrà alcune novità a partire dalla gara di San Paolo della settimana prossima, dopo che aveva già tentato di farlo lo scorso weekend a Long Beach, scatenando però le proteste della concorrenza. Alla base delle polemiche c'è una promessa che gli organizzatori avevano fatto per pareggiare le prestazioni tra i motori bi-turbo (Chevrolet e Lotus) e quelli più tradizionali (Honda), che però poi non è mai stata scritta espressamente nel regolamento. Ed è chiaro che cambiare le carte in tavola non fa piacere alla Casa americana, che fino ad ora ha trovato la vittoria in tutte e tre le gare disputate.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie