Will Power guida la tripletta Penske

Will Power guida la tripletta Penske

Grande gara di Giorgio Pantano, che però poi viene penalizzato dai Commissari

Will Power ha resistito alla ripartenza dall'unico regime di pace car di tutta la gara ed ha conquistato la vittoria all'Infineon Raceway di Sonoma, guidando un terzetto tutto Penske che ha monopolizzato il podio. Power ha di fatto mantenuto la leadership per tutta la gara, dopo essere partito dalla pole, concedendo qualche giro di gloria agli altri solo in occasione delle soste per i cambi gomme. Il suo vantaggio su Helio Castroneves è pian piano sempre cresciuto, venendo però annullato quando a sole dieci tornate dalla bandiera a scacchi Ho-Pin Tung è finito contro le barriere. La ripartenza è arrivata tre giri dopo, e Power è riuscito a difendere la posizione dagli attacchi di Castroneves andando così a ripetere la vittoria già ottenuta anche la scorsa stagione su questo tracciato. Ryan Briscoe ha completato l' 1-2-3 Penske, anche se poi nel dopogara ha ammesso che nel finale la sua attenzione è andata più sul difendersi dagli attacchi delle vetture del team Ganassi più che al tentare di entrare in competizione coi compagni di squadra per il gradino più alto del podio. L'australiano è riuscito nell'impresa, relegando quindi Dario Franchitti in quarta posizione e Scott Dixon in quinta. Grande prova per il nostro Giorgio Pantano, che in una gara in cui si son visti ben pochi sorpassi (il tracciato californiano in effetti è noto per i suoi curvoni in sequenza che per quanto scenici non aiutano di certo nel tentare attacchi) è stato quello che più ha creato spettacolo risalendo dall'undicesima posizione in cui partiva fino alla sesta finale. Un grande risultato per il neo pilota della Dreyer & Reinbold, che però è poi stato privato della gioia del risultato dai Commissari Sportivi, che hanno deciso di punirlo per aver bloccato Sebastien Bourdais nell'ultimo giro, e così l'ex campione Gp2 risulta diciassettesimo ed ultimo di quelli a pieni giri. La sesta posizione scala quindi a Bourdais, seguito da James Hinchcliffe, Graham Rahal, EJ Viso e Ryan Hunter-Reay a completare la top 10. Tolto Tung, l'unico altro ritirato è stato Tony Kanaan, costretto a dare forfait al 38esimo giro per problemi all'acceleratore della sua vettura gestita dalla KV Racing. La classifica del campionato (primi cinque): 1. Franchitti 475; 2. Power 449; 3. Dixon 400; 4. Servia 327; 5. Briscoe 312.

Indycar - Infineon Raceway - Gara

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Piloti Will Power
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag immatricolazioni