IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
12 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
33 giorni
G
Long Beach
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
47 giorni
G
Austin
24 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
54 giorni
G
Grand Prix of Indianapolis
07 mag
-
09 mag
Prossimo evento tra
67 giorni
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
82 giorni
G
Detroit
29 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
89 giorni
G
Texas
04 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
95 giorni
G
Road America
19 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
G
Richmond
25 giu
-
27 giu
Prossimo evento tra
116 giorni
G
Toronto
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
16 lug
-
18 lug
Prossimo evento tra
137 giorni
G
Mid-Ohio
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
166 giorni
G
Gateway
20 ago
-
22 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
G
Portland
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
187 giorni
G
Laguna Seca
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
201 giorni

Incidente Wickens: fratture a collo, mani, gambe, costole e guai al midollo. La famiglia elenca tutte le lesioni

condividi
commenti
Incidente Wickens: fratture a collo, mani, gambe, costole e guai al midollo. La famiglia elenca tutte le lesioni
Di:
7 set 2018, 04:31

Il botto di Pocono ha costretto ad una lunghissima fase di recupero il pilota canadese della SPM, con la famiglia che per evitare speculazioni ha deciso di rendere note tutte le lesioni riportate dal ragazzo di Toronto, trasferito in un nuovo ospedale per ulteriori operazioni.

James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda, Robert Wickens sticker
Riparazioni dopo l'incidente a Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda, James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda, Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda, Pietro Fittipaldi, Dale Coyne Racing Honda
Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda, James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda, Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda, Pietro Fittipaldi, Dale Coyne Racing Honda, incidente
Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda
L'incidente di Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda e Ryan Hunter-Reay, Andretti Autosport Honda
Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda
James Hinchcliffe, Schmidt Peterson Motorsports Honda, Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda
Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda
Robert Wickens, Schmidt Peterson Motorsports Honda

Dopo il terribilie incidente di cui era stato protagonista al Pocono Raceway, Robert Wickens la scorsa settimana è stato trasferito dal Lehigh Valley Hospital, in Pennsylvania, al IU Health Methodist Hospital di Indianapolis, per un ulteriore intervento chirurgico finalizzato a ridurre ulteriormente le fratture subìte.

Stando all'ultimo aggiornamento comunicato nella serata di ieri, il pilota della Schmidt Peterson Motorsports si può dire che sia davvero un miracolato; la famiglia ha voluto rendere noti in dettaglio tutti gli infortuni riportati nel botto del 19 agosto, con il canadese che a breve verrà ricoverato in un centro di riabilitazione per continuare le terapie, dato che al momento tutto procede serenamente e senza complicazioni, stando a quanto si legge nel bollettino, che però invita anche alla calma e alla prudenza per quanto riguarda la lesione al midollo spinale, i cui effetti saranno visibili solo fra settimane o addirittura mesi.

"Ringraziamo tutti per l'amore, le preghiere e l'energia positiva che ci stanno trasmettendo fin dal giorno dell'incidente di Robert - si legge nella nota della famiglia del 29enne di Toronto - Siamo felicissimi della forza che ci dà l'intera comunità della Indycar e del supporto. Mentre il recupero e la riabilitazione di Robert proseguono, i vostri messaggi d'amore saranno sicuramente fonte di incoraggiamento per lui".

“Poiché le fonti di informazione post-incidente hanno comunicato cose inesatte e senza permesso riguardo le sue condizioni, a volte descrivendole come non gravi, vogliamo essere del tutto trasparenti elencando tutto ciò che Robert ha riportato per mostrare la serietà della situazione che sta affrontando".

Fra gli infortuni che Wickens ha subito ci sono

- Frattura vertebrale toracica
- Lesione del midollo spinale
- Frattura del collo
- Frattura di tibia e perone su entrambe le gambe
- Fratture in entrambe le mani
- Frattura dell'avambraccio destro
- Frattura del gomito
- Frattura di quattro costole
- Contusione polmonare

A leggere quanto scritto sopra vengono davvero i brividi e soprattutto da pensare se davvero Wickens riuscirà anche solo a tornare ad una vita normale, non necessariamente in macchina (cosa al momento molto lontana e, francamente, ultimo dei problemi).

Sicuramente il sostegno da parte di addetti ai lavori e tifosi è apprezzatissimo, non solo dalla famiglia Wickens, ma anche dal suo team, come hanno spiegato i proprietari Ric Peterson e Sam Schmidt.

“Tutto il mondo della Indycar è stato di grandissimo sostegno nelle ultime settimane - recita il comunicato - Siamo grati per la grande attenzione e cura prestata a Robert da parte del team di sicurezza, dello staff medico, dei chirurghi e degli infermieri di Lehigh Valley Hospital e IU Health Methodist Hospital. Mentre Robert continua il suo recupero ci teniamo a precisare che la vettura #6 è sua e non la daremo a nessun altro. Non importa quanto ci metterà a rientrare a piene forze, terremo il posto riservato. Carlos Muñoz, che correrà gli ultimi due eventi della stagione 2018, sta facendo un ottimo lavoro per mantenere vive le speranze di titolo e i punti; apprezziamo moltissimo il duro lavoro che sta compiendo per portare a termine l'anno. La strada del recupero per Robert è lunga e difficile, ma speriamo che tutti restino al suo fianco per sostenerlo e farlo tornare migliore, più forte e più veloce".

La famiglia Wickens ha annunciato che appena il ragazzo sarà portato al centro di riabilitazione seguiranno ulteriori aggiornamenti in modo da tenere informati tutti; per il momento viene anche chiesto il rispetto della privacy.

Articolo successivo
Alonso ha completato il primo test sulla IndyCar di Andretti: "Amo provare auto nuove, ho guidato d'istinto"

Articolo precedente

Alonso ha completato il primo test sulla IndyCar di Andretti: "Amo provare auto nuove, ho guidato d'istinto"

Articolo successivo

Spencer Pigot ha rinnovato con la Ed Carpenter Racing per il 2019

Spencer Pigot ha rinnovato con la Ed Carpenter Racing per il 2019
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IndyCar
Evento Pocono
Location Pocono Raceway
Piloti Robert Wickens
Team Schmidt Peterson Motorsports
Autore Francesco Corghi