Il calendario della Indycar resta di 15 gare

Il calendario della Indycar resta di 15 gare

Gli organizzatori hanno deciso di non sostituire l'evento cancellato di Qingdao

La Indycar ha annunciato che il calendario definitivo della stagione 2012 comprenderà 15 gare. Questo vuol dire che la prova cinese, ovvero quella di Qingdao, cancellata per problemi con le autorità locali, non verrà sostituita. Inizialmente invece Randy Bernard aveva assicurato di essersi messo alla ricerca di una location alternativa che permettesse di non "mozzare" il calendario. Dopo aver valutato diverse opportunità (sia ovali che stradali), ha però annunciato di aver deciso di per lasciare il calendario così com'è ora. "Dopo aver considerato tutte le possibili opzioni per una gara aggiuntiva, abbiamo capito che è meglio mantenere l'attuale calendario di 15 eventi. Vogliamo essere certi che ogni evento che entra a far parte del nostro campionato possa avere il potenziale per farlo a lungo termine, dandogli ogni opportunità di promozione. Purtroppo in questo caso non ne abbiamo trovato uno con questi requisiti" ha detto Bernard. "Voglio ringraziare tutti i promoter che si sono dati da fare, allettati dalla possibilità di ospitare la Indycar in questa stagione. Questo ha confermato il grande interesse che si è creato nei confronti del nostro campionato" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie