Dallara si unisce alla lotta contro il Coronavirus

La factory statunitense della Dallara ha iniziato a realizzare materiali che saranno utilizzati per la produzione di mascherine e camici.

Dallara si unisce alla lotta contro il Coronavirus

Lo stabilimento americano di Dallara, inaugurato nel 2012, sta utilizzando i suoi tavoli da taglio, normalmente riservati al taglio di tessuti in fibra per le auto da corsa. per preparare i materiali che saranno utilizzati per le mascherine ed i camici dei medici.

I materiali vengono consegnati alla fabbrica da un fornitore esterno e il personale della Dallara li taglia per mascherine e camici secondo necessità. Successivamente, la StitchWorks di Indianapolis ritira gli articoli due volte al giorno e cuce il materiale prima di consegnare il prodotto finito agli ospedali.

StitchWorks ospita macchine da cucire industriali e sta unendo le forze con diversi gruppi nella Million Mask Challenge, che riunisce tantissime persone per creare mascherine per gli operatori del settore sanitario.

Stefano dePonti, CEO e direttore generale di Dallara USA, ha dichiarato a IndyCar.com: "Dobbiamo essere molto attivi in tutto ciò che possiamo per aiutare, prima di tutto, i medici, gli infermieri e tutti coloro che sono coinvolti a combattere questa battaglia. Non appena questo virus sarà sconfitto, sarà meglio per tutti".

"Quindi, se non possiamo costruire i pezzi delle nostre auto da corsa, facciamo qualcosa che possa aiutare la comunità e facciamola progredire con la speranza che questo aiuti molte persone che, in questo momento, stanno soffrendo".

DePonti ha aggiunto che la sede centrale della Dallara in Italia - un paese che è stato terribilmente colpito dalla pandemia del coronavirus - sta realizzando parti per i respiratori e sta lavorando con il suo team di aerodinamica per testare i modi migliori per creare il flusso di ossigeno.

Si è detto ispirato da questo lavoro e spera che, se la loro ricerca avrà successo, potrà implementare lo stesso lavoro e la stessa tecnologia nella fabbrica di Speedway.

condividi
commenti
IndyCar: salta anche Detroit, doppie date per Iowa e Laguna Seca

Articolo precedente

IndyCar: salta anche Detroit, doppie date per Iowa e Laguna Seca

Articolo successivo

Coronavirus: IndyCar in lutto, si è spento Bob Lazier

Coronavirus: IndyCar in lutto, si è spento Bob Lazier
Carica i commenti