Cancellata la trasferta cinese della Indycar a Qingdao

Cancellata la trasferta cinese della Indycar a Qingdao

Il tempo stringe e non c'era ancora un accordo chiaro. Ora si cerca di non avere un buco in calendario

Gli organizzatori della Indycar hanno annunciato oggi che la gara prevista sul tracciato cittadino di Qingdao, in Cina, è stata cancellata. Randy Bernard, grande capo della serie, ha spiegato che purtroppo ci sono state delle complicazioni con l'amministrazione della città cinese e che ormai il tempo stringeva troppo per la data fissata del 19 agosto. "Abbiamo provato a dare alla gara cinese ogni opportunità per essere svolta regolarmente, ma oggi la Indycar ha ricevuto dal promoter la notizia della cancellazione dell'evento almeno per il 2012" spiega Bernard nel comunicato diffuso pochi minuti fa. "Eravamo informati del fatto che il promoter ha provato a cercare una location ed una data differente, ma dopo diverse discussioni è stato deciso di cancellare l'evento, anche per permettere alle squadre di pianificare la seconda parte della stagione senza troppi punti di domanda" ha aggiunto. Bernard comunque rimane fiducioso riguardo alla possibilità di portare l'Indycar in Cina nel 2013. Inoltre starebbe già cercando anche di sostituire la gara di Qingdao, in modo da mantenere un calendario di 16 eventi. "Stiamo lavorando con i vari promoter che organizzato gli eventi della seconda parte del campionato, per capire che impatto può avere sul calendario l'inserimento di una nuova gara" ha detto Bernard.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie