Modificata la divisione dei gruppi per le qualifiche

Modificata la divisione dei gruppi per le qualifiche

Dalla gara di Long Beach sarà decisa in base alla classifica delle prove libere

Gli organizzatori della Indycar hanno deciso di modificare il criterio in base al quale vengono divisi i piloti per la prima sessione di prove ufficiali. Fino alla gara scorsa era un sorteggio a splittare l'elenco dei partenti in due gruppi, ma a partire da questo fine settimana, a Long Beach, sarà l'esito delle prove libere a crearli. Da una parte ci saranno tutti i piloti che hanno occupato una posizione dispari (primo, terzo, quinto, ecc...) nelle prove del venerdì e ovviamente dall'altra ci saranno invece quelli che hanno chiuso in una posizione pari (secondo, quarto, sesto, ecc...). La scelta di introdurre questa novità è stata fatta per evitare, come già capitato anche in passato, che un gruppo fosse palesemente più "duro" rispetto all'altro. Senza guardare troppo indietro, basta pensare infatti che al Barber si sono ritrovati a lottare nello stesso gruppo i tre piloti della Penske e tre delle quattro monoposto della Ganassi Racing... Per il resto il format rimane invariato, con i primi sei di ogni gruppo che accedono alla sessione successiva, nella quale sono nuovamente i primi sei ad accedere alla Fast Six, turno conclusivo che mette in palio la pole position e le prime tre file dello schieramento.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IndyCar
Articolo di tipo Ultime notizie