IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
13 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
Long Beach
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
G
Austin
24 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
Grand Prix of Indianapolis
07 mag
-
09 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
22 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Detroit
29 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
90 giorni
G
Texas
04 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Road America
19 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
Richmond
25 giu
-
27 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
G
Toronto
10 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
132 giorni
G
16 lug
-
18 lug
Prossimo evento tra
138 giorni
G
Mid-Ohio
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
167 giorni
G
Gateway
20 ago
-
22 ago
Prossimo evento tra
173 giorni
G
Portland
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
188 giorni
G
Laguna Seca
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
202 giorni

Alonso sulla sua ultima opportunità: “Se non ce la faremo, vuol dire che meritiamo questo"

condividi
commenti
Alonso sulla sua ultima opportunità: “Se non ce la faremo, vuol dire che meritiamo questo"
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
19 mag 2019, 08:44

Fernando Alonso è molto realista sulla sua ultima chance di qualificarsi per la sua seconda 500 Miglia di Indianapolis, dopo essere scivolato nelle retrovie nella sessione di qualifica.

Il quinto tentativo del pilota del team McLaren Racing-Chevrolet di rientrare tra i primi 30 è stato di 227.224 miglia all'ora, contro i 227.244 miglia del 30esimo qualificato Pippa Mann, anche lui su Chevrolet.

Ora Fernando Alonso deve vedersela con James Hinchcliffe (Arrow Schmidt Peterson Motorsports), Kyle Kaiser (Juncos Racing), Sage Karam (Dreyer & Reinbold Racing) e con i due piloti Carlin, Patricio O'Ward and Max Chilton per gli ultimi tre posti sulla griglia della 103esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis, presentata da Gainbridge.

Meteo permettendo, il sestetto avrà 30 minuti di prove alle 10.15 (ora locale) prima di effettuare il loro unico run da quattro giri alle 12.15 (ora locale). Scenderanno in pista nell'ordine in cui sono arrivati venerdì sera e sarà il seguente: Hinchcliffe, Chilton, Alonso, Karam, O’Ward, Kaiser.

Parlando di quanto successo nella qualifica di sabato, Alonso commenta: "È stata nuovamente difficile, in generale tutta la settimana è stata complicata, ma anche questa giornata. Nel run della mattina probabilmente le condizioni non erano così pessime, abbiamo pensato che non fosse un gran numero, ma i team si sono mossi velocemente e noi siamo usciti più o meno verso 1:00".

"Quindi credo che le condizioni fossero buone, ma noi abbiamo avuto una foratura alla posteriore, quindi abbiamo aspettato il pomeriggio per vedere le condizioni, se fossero più fresche e così è stato. Abbiamo colto l'occasione di fare due o tre run per migliorare. In effetti abbiamo fatto dei progressi, ma non è stato abbastanza per essere fra i primi 30, quindi ci riproveremo domani ed ora dobbiamo stare calmo. Ovviamente è un momento difficile per tutti, sia per il team che per me, ma non c'è molto altro che possiamo fare". 

Leggi anche:

"Tutti i quattro giri sono andato al massimo, ma non abbiamo sufficiente velocità per essere in top 30. Quindi nei proveremo a fare qualcosa nella notte, ma non c'è molto che possiamo trovare dall'oggi al domani. Fortunatamente è abbastanza per essere nelle prime tre posizioni domani".

Quando gli è stato chiesto quale fosse l'approccio all'ultimo tentativo di qualifica, il due volte Campione di Formula 1 ha affermato: "Lo stesso di oggi. Penso che oggi abbiamo approcciato come se fossero gli ultimi quattro giri. Provi a scendere in pista e sei più o meno soddisfatto del tuo run, ma poi vedi i tempi e ti rendi conto che non è abbastanza".

"Domani proveremo a fare i quattro giri puliti, senza commettere errori e dando il massimo e se sarà abbastanza per essere nei primi sei, all'ora proveremo a fare una buona gara".

"Se invece non sarà sufficiente, sarà ciò che meritiamo; forse c'erano tre vetture più veloci di noi, quindi non possiamo fare molto altro. Solo provare a fare il massimo e rimanere fammi e concentrati come abbiamo fatto oggi, cercando di fare un buon lavoro".

Parlando del suo atteggiamento fuori dalla vettura e del tempo che ha trascorso firmando gli autografi, ha risposto: "Beh, non li ho firmati tutti! Mi sono fermato ad un certo punto ma erano ovunque. Apri il motorhome e sono lì, vai fuori dal box e li trovi; vai al bagno e sono anche lì. Quindi a volte ti puoi fermare, altre volte no".

"Ma sì, sono emozionati anche per l'ambiente e l'atmosfera che si crea. Probabilmente tu saluti fuori dalla vettura, ma per loro è come se stessi camminando lì. Non hanno visto che stavi facendo gli ultimi 10 minuti. Quindi è qualcosa che non possono controllare".

"Puoi provare ad essere carino con la maggior parte di loro, ma capisco che tanti non sono felici alla fine della giornata. Quindi provi a dare del tuo meglio".

Articolo successivo
Indy 500, clamoroso: Alonso non si qualifica, deve sperare nel Bump Day!

Articolo precedente

Indy 500, clamoroso: Alonso non si qualifica, deve sperare nel Bump Day!

Articolo successivo

Clamoroso ad Indianapolis: Alonso non si è qualificato per la 500 Miglia!

Clamoroso ad Indianapolis: Alonso non si è qualificato per la 500 Miglia!
Carica i commenti