Daytona, Day 1: Corvette DP in grande spolvero

Daytona, Day 1: Corvette DP in grande spolvero

Miglior tempo per la Action Express, quinta la prima LMP2. Tra le GT svetta la Porsche

Le Corvette DP hanno dominato la prima giornata dei test collettivi della 24 Ore di Daytona, monopolizzando le prime quattro posizioni della classifica finale. A svettare alla fine è stata quella della Action Express portata in pista da Bourdais/Fittipaldi/Barbosa, che ha girato in 1'38"630. Sotto al muro dell'1'39" è scesa però anche la Spirit of Daytona, che con Westbrook/Valiante/Rockenfeller ha fermato il cronometro sull'1'38"898. Per trovare la prima delle LMP2 bisogna invece scorrere la classifica fino alla quinta posizione, occupata dalla HPD della Extreme Speed (Sharp/Dalziel/Brabham), che comunque con il suo 1'40"006 ha fatto meglio della pole del 2013, quando la gara era riservata solo alla Grand-Am. Il distacco tra le due classi, dunque, non sembra essere troppo pesante, anche se l'IMSA ha ribadito nuovamente che questi tre giorni serviranno anche per affinare il "balance of performance". Per concludere il tema prototipi, nella Prototype Challenge è stata la Core Autosport a svettare con l'1'42"468 di Colin Braun. Per la Core Autosport comunque è stata una giornata particolarmente positiva, visto che Nick Tandy le ha regalato il miglior crono anche tra le GT Le Mans con la sua Porsche 911 ufficiale alla prima apparizione negli States. 1'45"564 il suo riferimento, un paio di decimi più veloce rispetto a quello della Corvette di Olivier Gavin. Infine, nella GT Daytona ha messo tutti in fila la Audi R8 della Flying Lizard con Spencer Pumpelly in 1'47"981.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Piloti Christian Fittipaldi , Sébastien Bourdais , Joao Barbosa
Articolo di tipo Ultime notizie