Seconda pole stagionale per Alex Brundle ad Austin

Seconda pole stagionale per Alex Brundle ad Austin

Il figlio d'arte ha dominato le qualifiche con la sua Ligier-HPD della OAK, rifilano otto decimi a Ricky Taylor

Alex Brundle ha letteralmente dominato le qualifiche del round di Austin della United Sportscar, firmando la sua seconda pole position stagionale nella serie statuintense al volante della Ligier motorizzata HPD LMP2 della OAK Racing. Il figlio d'arte britannico ha infatti rifilato oltre otto decimi alla Corvette DP della Wayne Taylor Racing affidata a Ricky Taylor, risultando anche l'unico capace di infrangere il muro dell'1'58" con il suo 1'57"809.

E' bello comunque notare che nelle prime tre posizioni dello schieramento di partenza troviamo tre vetture differenti, con a seguire la Riley-Ford della Ganassi Racing, che però si è vista staccare di oltre un secondo con Memo Rojas, precedendo la Corvette DP della Action Express, scesa in pista con Joao Barbosa.

Per quanto riguarda la classe GT Le Mans, in pista era stata la Porsche a svettare con la 911 RSR schierata appositamente in questo round per Patrick Pilet e Frederic Makowiecki per dare una mano nel costruttori. A questa però è stato tolto il tempo perché non montava la telecamera obbligatoria sul tetto e quindi la pole è passata alla Dodge Viper SRT GTS-RS di Jonathan Bomarito, che era stata più lenta di un paio di decimi. In seconda e terza posizione troviamo poi le altre due Porsche, quelle dalla CORE Autosport, con nell'ordine Nick Tandy e Patrick Long.

Infine, nella classe GT Daytona, per la terza gara di fila è stato l'australiano James Davison a mettere tutti in fila con la Aston Martin V12 Vantage della The Racers Group.

United SportsCar - Austin - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Piloti Alex Brundle
Articolo di tipo Ultime notizie