L'IMSA modifica il BoP per avvicinare DP e LMP2

L'IMSA modifica il BoP per avvicinare DP e LMP2

Gli air restrictor dei Daytona Prototype, dominatori nei test, dovranno essere ridotti del 3,5%

Come era ampiamente prevedibile, il grande dominio mostrato dai Daytona Prototype nei test collettivi della 24 Ore Daytona ha imposto all'IMSA di apportare delle modifiche al Balance of Performance della United SportsCar per provare ad arginare il loro strapotere. Il diametro degli air restrictor è stato ridotto di circa il 3,5%, con lo scopo di apportare una riduzione della potenza del 5%, ma anche un calo delle velocità massime stimato tra le tre e le cinque miglia orarie. "Nei test abbiamo visto che la situazione non era abbastanza equilibrata, quindi stiamo cercando di ridurre la potenza delle DP per provare a colmare il divario che si è creato con le LMP2. La differenza sul giro ci è parsa significativa, così come quella della velocità massima, quindi speriamo che queste modifiche possano bastare per compensare un po'" ha spiegato Scott Elkins, responsabile tecnico dell'IMSA. Stando alle prime indiscrezioni però i proprietari delle vetture DP non hanno preso troppo bene questa decisione, secondo loro un po' tardiva rispetto al debutto stagionale, fissato per la settimana prossima con la grande classica della Florida.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Articolo di tipo Ultime notizie