Finalmente tocca ad una LMP2 a Laguna Seca

Finalmente tocca ad una LMP2 a Laguna Seca

La Extreme Speed si impone sfruttando un errore della Corvette DP della Wayne Taylor Racing

Dopo la pole, a Laguna Seca è arrivata anche la prima vittoria di una vettura di classe LMP2 nella United SportsCar. A conquistarla sono stati proprio i poleman della Extreme Speed, che hanno tagliato per primi il traguardo della gara riservata alle vetture Prototype e GT Le Mans con la HPD affidata a Johannes van Overbeek ed Ed Brown. Proprio quest'ultimo si è occupato della partenza, cedendo il volante a Van Overbeek quando si trovava in quarta posizione. Dopo il secondo pit stop però quest'ultimo si è riportato in seconda posizione, iniziando a pressare la Corvette DP della Wayne Taylor Racing, fino a quando Jordan Taylor ha commesso un errore, permettendogli il sorpasso e di andare a prendere la bandiera a scacchi con un margine di 5"8. Sul terzo gradino del podio sono saliti i vincitori delle ultime due gare, ovvero Scott Pruett e Memo Rojas con la Riley-Ford della Ganassi Racing, che ha preceduto l'altra Corvette DP di Joao Barbosa e Richard Westbrook. Vittoria dalla pole anche nella classe GT Le Mans, nella quale ad imporsi sono stati Antonio Garcia e Jan Magnussen al volante della loro Corvette, che ha mostrato un passo migliore per tutta la corsa. Dietro di loro si è invece risolta all'ultima curva la battaglia per il secondo posto, con la BMW di Bill Auberlen che ha sfruttato le sue gomme più fresche per infilare la Porsche di Nick Tandy. Quarto posto poi per la Ferrari di Fisichella/Kaffer, che ha completato quindi un poker di vetture differenti nelle primissime posizioni. Nell'altra gara del weekend, quella riservata alle vetture di classe Prototype Challenge e GT Daytona, la vittoria è andata alla Starworks, con la coppia composta da Renger van der Zande e Mirco Schultis che è stata favorita anche dal testacoda degli avversari della 8Star ad una decina di minuti dal termine. La gara dell'Audi della Flying Lizard è passata dalle stelle alle stalle in poche centinaia di metri in classe GTD: Spencer Pumpelly è infatti rimasto senza carburante all'uscita dell'ultima curva, fermandosi a 100 metri dal traguardo. Ad approfittarne è stato quindi Dane Cameron, che ha condotto al successo la BMW della Turner Motorsport.

United SportsCar - Laguna Seca (P-GTLM)

United SportsCar - Laguna Seca (PC-GTD)

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Piloti Johannes van Overbeek , Ed Brown
Articolo di tipo Ultime notizie