Barrichello chiude al top i test di Daytona sul bagnato

Barrichello chiude al top i test di Daytona sul bagnato

Nell'ultima giornata, caratterizzata dalla pioggia, si mette in evidenza l'ex pilota di Formula 1

La terza e conclusiva giornata dei test collettivi della 24 Ore di Daytona è stata caratterizzata da dei continui rovesci di pioggia che hanno un po' rovinato i piani delle squadre presenti, che non hanno potuto sfruttare al meglio l'innalzamento della temperatura rispetto a quella dei primi due giorni.

I tempi, dunque, sono rimasti ben distanti da quelli messi a referto venerdì e sabato. Il più veloce è stato l'ex pilota di Formula 1 Rubens Barrichello, che con la Riley-BMW della Starworks Motorsport ha girato in 1'47"230. Un buon inizio per il brasiliano, che a fine mese disputerà la 24 Ore in equipaggio con Brendon Hartley, Ryan-Hunter Reay e Tor Graves, quindi con buone possibilità di fare bene.

Va detto però che la classifica di ieri va considerata assolutamente relativa e basta guardare i primi due per capirlo: alle spalle di Barrichello c'è infatti Richard Westbrook con la Corvette DP della Spirit of Daytona, che però è stato più lento di ben 4"5. Il suo obiettivo però non era tanto quello di fare il tempo, quanto quello di valutare il nuovo pacchetto elettronico realizzato dalla Chevrolet.

La pista è stata decisamente più lenta in mattinata, quando il più rapido era stato Sebastien Bourdais, che con un'altra Corvette DP della Action Express aveva fermato il cronometro sull'1'51"835.

Per quanto riguarda la classe GT Le Mans, in pista si è vista la sola Aston Martin Vantage V8 di Lamy/Turner/Dalla Lana/Lauda, mentre tra le GTD a svettare è stata la BMW Z4 della Turner Motorsport, subito veloce con Markus Palttala nonostante l'assenza nelle prime due giornate di test.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Piloti Rubens Barrichello
Articolo di tipo Ultime notizie