WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
91 giorni
WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
21 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
34 giorni
W Series
G
26 giu
-
27 giu
Canceled
G
Norisring
10 lug
-
11 lug
Canceled
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
14 giorni
Moto3
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
Moto2
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
IndyCar
10 lug
-
12 lug
Canceled
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
26 giorni
FIA F3
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
FIA F2
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
1 giorno
ELMS
G
Paul Ricard
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Spa-Francorchamps
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
DTM
G
Spa-Francorchamps
01 ago
-
02 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
35 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
63 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
56 giorni

IMSA pronta a tutto: "Lavoriamo con le altre serie per correre"

condividi
commenti
IMSA pronta a tutto: "Lavoriamo con le altre serie per correre"
Di:
17 apr 2020, 13:45

Il Presidente John Doonan non si è sbilanciato su quanto si potrà fare in futuro, ma ha spiegato che il suo campionato valuta ogni opzione per concludere la stagione degnamente, anche collaborando con SRO ed IndyCar.

La stagione 2020 dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship è tutt'altro che chiusa, ma il responsabile John Doonan ha fatto presente che sono tantissime le opzioni attualmente sul tavolo per il prosieguo delle attività.

Dopo la 24h di Daytona, la serie endurance per prototipi e GT a Stelle e Strisce si è dovuta fermare causa pandemia di Coronavirus proprio alla vigilia del weekend di Sebring, per poi rimandare e cancellare anche gli eventi successivi.

Ad oggi la ripresa sarebbe fissata il fine settimana del 25-28 giugno a Watkins Glen, ma sono ancora tanti i punti interrogativi in circolazione, specialmente sul discorso di gareggiare davanti ai fan o meno.

"Vorremo tornare a correre normalmente, ma se ci fosse la possibilità di farlo senza pubblico dovremmo pensarci - ammette Doonan - E' una delle proposte che sono sul tavolo, il nostro modello di business è incentrato sui promoter e vorrei che ogni evento fosse un successo per team, collaboratori e personaggi coinvolti, contando anche sulla presenza del pubblico che accorre alle gare o che le segue in TV".

"Per ora non c'è motivo di rinviare altre gare, spero solo che si arrivi ad avere un punto fermo dal quale ripartire il prima possibile, non vogliamo continuare a pubblicare messaggi di rinvii, bisogna capire come si evolverà il tutto. Ci auguriamo di restare fedeli al programma attuale che abbiamo, se poi si riuscirà ad aggiungere qualcosa valuteremo le alternative".

Doonan resta quindi dalla "parte dei bottoni", per così dire, non foss'altro perché il presidente statunitense Donald Trump per ora ha imposto il lockdown fino a metà maggio. La cosa migliore è dunque attendere gli sviluppi, tenendo il calendario così com'è e poi valutando il da farsi.

"Gli scenari sono diversi, è come prendere una buona vecchia lavagna e piazzarci sopra i bigliettini con le varie proposte. Fra queste avevamo dei weekend liberi, ma avrebbe significato mettere a dura prova le squadre e il loro personale, che già si ritroveranno con tre eventi consecutivi da affrontare. E' sbagliato fare così, stiamo cercando i posti migliori dove andare".

"Abbiamo già perso un paio di gare, ma promoter e concorrenti sono ansiosi di proseguire con quello che ci è rimasto, quindi pensiamo bene a dove si può correre e in che condizioni, non possiamo fare qualcosa di sbagliato socialmente, abbiamo una responsabilità importante in questo senso".

Le ipotesi sono varie e si è pensato anche ad unire le forze con le altre realtà americane, come i campionati GT e turismo gestiti da SRO e la IndyCar (con cui per altro c'erano già in ballo alcune date prima della diffusione del COVID-19).

“Stiamo cercando di recuperare quel che è possibile, penso che una opportunità sia quella di condividere i weekend con le altre serie, come avremmo dovuto fare a Long Beach e Belle Isle con la IndyCar. Spero che si riesca a farlo, siamo in una stagione unica nella sua storia e lavorare assieme è una possibilità realistica".

Articolo successivo
IndyCar: salta anche Detroit, doppie date per Iowa e Laguna Seca

Articolo precedente

IndyCar: salta anche Detroit, doppie date per Iowa e Laguna Seca

Articolo successivo

Fillon: "Il regolamento LMDh è vitale, l'avremo in 15 giorni"

Fillon: "Il regolamento LMDh è vitale, l'avremo in 15 giorni"
Carica i commenti