W Series
G
Le Castellet
25 giu
Prossimo evento tra
107 giorni
G
Spielberg
02 lug
Prossimo evento tra
114 giorni
Moto3
G
Losail
28 mar
Prove Libere 1 in
17 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
23 giorni
Moto2
G
Losail
28 mar
Prove Libere 1 in
17 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
23 giorni
Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
31 giorni
Formula 1 IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
65 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
79 giorni
MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
17 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
23 giorni
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
43 giorni

Daytona Roar: buona qualifica per le Ferrari

La sessione di qualifica per la “Qualifying Race” del “Roar Before the 24” si è conclusa con buone prestazioni da parte degli equipaggi scesi in pista al volante delle Ferrari.

Daytona Roar: buona qualifica per le Ferrari

I quindici minuti dedicati alla lotta per la pole position sono stati interrotti a metà da una bandiera rossa che ne ha lasciati solo otto ai piloti, costretti a fare i conti nel finale anche con una leggera pioggia.

La giornata era iniziata con un’ora di prove libere che ha visto impegnati tutti i team partecipanti all’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, e si è conclusa con centoventi giri di lancette destinati a familiarizzare con la pista illuminata dalle luci artificiali.

GTLM

Alessandro Pier Guidi ha ottenuto il quinto crono nella classe GT Le Mans con 1’44”277. Il pilota italiano, che divide la 488 GTE di Risi Competizione con James Calado, Davide Rigon e Jules Gounon, in mattinata aveva siglato la sesta miglior prestazione in 1’44”965.

“È stata una qualifica molto strana - ha dichiarato l’ultimo pilota Ferrari ad aggiudicarsi un successo a Daytona - Il grip era davvero scarso e, alla vigilia della 24 ore non volevo prendere rischi stupidi in queste condizioni. Avremmo potuto fare meglio, ma era difficile. A complicare le cose ha anche contribuito il traffico delle vetture GTD”.

GTD

Simon Mann scatterà dalla seconda posizione nella Qualifying Race nella classe GTD, grazie al tempo di 1’47”095 ottenuto al volante della 488 GT3 Evo 2020 che alternerà con Nicklas Nielsen, Matteo Cressoni e Daniel Serra che, in mattinata, era stato il più veloce con 1’46”495.

“All’inizio le cose andavano bene con qualche goccia di pioggia - ha commentato Mann - Negli ultimi due giri invece la precipitazione si è intensificata e pertanto la difficoltà maggiore è stata mantenere la temperatura degli pneumatici. Non è stato difficile farlo, almeno finché non è aumentata la pioggia. Sono abituato a gareggiare in Europa, dunque questa esperienza rappresenta un grande momento di crescita".

"Il paddock, la pista e anche la macchina mi sembrano diverse. Ma è fantastico, una sensazione incredibile. Cerco di imparare più che posso. Oggi la qualifica è andata davvero bene per me e per il team. Ora mi concentrerò per la gara di domani e quindi il pensiero sarà orientato alla prossima settimana, per prepararci al meglio per la gara più importante”.

Bret Curtis ha invece chiuso la sessione con il dodicesimo tempo di 1’48”019 con la Ferrari numero 63 di Scuderia Corsa che condivide con Ryan Briscoe, Marcos Gomes e Ed Jones.

“La macchina andava bene, ma ci sono alcuni aggiustamenti che dobbiamo apportare prima della gara di domani - ha spiegato Curtis - La pista era buona e c’erano solo alcuni punti in cui era davvero bagnata, ma niente di eclatante. Abbiamo perso un po’ di tempo con la bandiera rossa ma non sono sicuro che questo ci abbia danneggiato troppo. Sono stato felice di non aver incontrato troppo traffico e di aver potuto completare dei giri puliti. Non vedo l’ora di disputare la gara domani ma, ancor di più, la 24 ore”.

Nelle libere del mattino Briscoe aveva fermato i cronometri sul 1’47”024.

Programma

Domenica mattina le vetture scenderanno in pista per i venti minuti di warm-up che inizieranno alle 10:00 ora locale (le 16:00 in Italia) prima di schierarsi in griglia per la Pole Award 100, la gara di 100 minuti che determinerà la griglia di partenza per la 59esima edizione della 24 Ore di Daytona. Il semaforo che darà il via alla corsa verrà spento alle 14:05 della Florida, le 20:05 in Italia.

Dopo tre giorni di riposo per i piloti e di preparazione per le squadre, i protagonisti della prima maratona endurance stagionale torneranno in azione giovedì 28 con le prime prove libere. Sabato 30 gennaio, alle 15:40 ora locale, il via all’edizione 2021 della 24 Ore di Daytona.

condividi
commenti
Daytona, allarme traffico: LMP3 più lente delle GTLM!

Articolo precedente

Daytona, allarme traffico: LMP3 più lente delle GTLM!

Articolo successivo

Daytona: Cadillac e Corvette vincono la Qualifying Race

Daytona: Cadillac e Corvette vincono la Qualifying Race
Carica i commenti