Ryan Briscoe

Doppietta Corvette a Lime Rock con Milner e Gavin

Tommy Milner e Oliver Gavin hanno conquistato i primi due gradini del podio in classe GTLM precedendo la Ford #66. In PC successo per Van Der Zande davanti a Kimber-Smith, mentre in GTD vittoria per Liddell su Lally.

Tommy Milner ed Olivier Gavin hanno regalato una grande doppietta alla Corvette sul tracciato di Lime Rock.

In partenza si è subito persa la presenza della Ford #67 di Westbrook. Questo ha aperto la strada alla BMW M6 di Dirk Werner seguito da Toni Vilander e Milner, con la seconda Ford di Hand che precedeva Magnussen, Pilet, John Edwards e Makowiecki.

Proprio un contatto tra Edwards e Makowiecki, con il pilota Porsche che ha resistito in maniera molto dura all'attacco della BMW, ha costretto i commissari ad esporre la prima bandiera gialla al sesto giro. Le operazioni sono riprese sette giri dopo con tutti i piloti che hanno mantenuto la propria posizione e Westbrook impegnato a rimontare dall'ottava piazza.

Il valzer dei pit stop ha visto entrare per prima la BMW M6 #25 con Werner che ha deciso di cambiare esclusivamente gli pneumatici del lato sinistro, mentre Vilander, entrato subito dopo, ha optato per il cambio di tutti gli pneumatici.

Al giro 33 Westbrook è riuscito a sopravanzare il compagno di team Hand prima che le bandiere gialle sventolassero daccapo sul tracciato a causa della Porsche #911 rimasta ferma in pista per problemi al motore.

Alla ripartenza Vilander è stato abile a sopravanzare Werner e prendere il comando della classe imitato da Bamber, passato in terza posizione dopo aver superato Milner. Il pilota della Ferrari ha subito preso un vantaggio non indifferente sulla BMW e Werner ha dovuto anche guardare negli specchietti per controllare la rimonta della Porsche.

La lotta tra Werner e Bamber è finita nel peggiore dei modi. I due piloti sono infatti entrati in contatto in modo violento e la direzione gara si è vista costretta a dichiarare la full course yellow.

Effettuati i cambi pilota, Fisichella ha preso il volante così come Oliver Gavin sulla Corvette, Ryan Briscoe sulla Ford #67 e Dirk Muller sulla vettura gemella #66.

Al giro 135 la leadership della gara è cambiata nuovamente. Fisichella, dopo aver ceduto il comando a Gavin, si è visto superare anche da Briscoe, Muller e Garcia. Proprio il pilota Corvette è stato il grande protagonista nel finale scegliendo il momento adatto per sopravanzare entrambe le Ford e conquistare così la seconda posizione.

La Corvette ha così potuto festeggiare una prestigiosa doppietta, mentre sul terzo gradino del podio è salito Briscoe. Fisichella è riuscito a sopravanzare Muller nel finale e conquistare così il quarto posto, mentre Tandy-Pilet hanno concluso in sesta posizione.

In classe PC Alon ha preso il comando al via seguito da Popov bravo a risalire dalla quarta alla seconda posizione seguiti da Jose Gutierrez, Matt McMurry, Jon Bennett e Misha Goikhberg. 

A metà gara Alon ha mantenuto ancora il comando con un vantaggio di circa 12 secondi su Renger Van Der Zande, ma la full course yellow decretata per il contatto tra Bamber e Werner ed i successivi pit stop hanno mescolato la classifica. 

Van Der Zande ha infatti preso il comando davanti a Tom Kimber-Smith, mentre in terza posizione saliva Johnny Mowlem. Nelle fasi finali soltanto il terzo posto è cambiato con Marcelli abile a sopravanzare Mowlem, mentre Kimber-Smith si faceva sotto a Van Der Zande ma arrivava alle spalle dell'olandese per soli 8 decimi.

In classe GTD il poleman Spencer Pumpelly ha mantenuto la prima posizione in partenza seguito da Andrew Davis, Matt Bell, con Christina Nielsen in quarta posizione davanti a Madison Snow e Mario Farnbacher.

Purtroppo per Pumpelly, un pit stop poco felice ha visto retrocedere la Lamborghini dalla prima alla nona posizione mentre Cooper MacNeil saliva al comando. A centro gruppo Christina Nielsen diventava la vittima incolpevole del duello Goikhberg e Farnbacher e la sua Ferrari veniva colpita nella portiera destra.

Effettuati i cambi piloti Davis ha preso il comando a metà gara seguito in seconda posizione da Snow, mentre al giro 116 Lally è riuscito a sopravanzare Pumpelly per conquistare la quinta posizione, ma tra i due la lotta si è ripetuta per numerosi giri.

Lally è successivamente riuscito a recuperare sul gruppo di testa grazie ai problemi patiti dalla Viper di Bleekemolen. Nelle battute finali, Ribeiras si è toccato proprio con la Viper e la Porsche #23 è stata costretta a rientrare ai box consentendo a Lally di salire in seconda posizione alle spalle dell'Audi di Liddell con Bleekemolen in terza.

Cla ClassNumPilotaChassisGiriTempoGapDistaccoRitiratoPitsPunti
1   PC 8 Alex Popow
Renger van der Zande
ORECA FLM09 169 2:40'43.254       2  
2   PC 52 Tom Kimber-Smith
Robert Alon
ORECA FLM09 169 2:40'44.069 0.815 0.815   2  
3   PC 38 Kyle Marcelli
James French
ORECA FLM09 168 2:40'46.131 1 Lap 1 Lap   2  
4   PC 20 Johnny Mowlem
Matt McMurry
ORECA FLM09 168 2:40'53.478 1 Lap 7.347   2  
5   GTLM 4 Oliver Gavin
Tommy Milner
Corvette C7.R 167 2:41'03.007 2 Laps 1 Lap   7  
6   GTLM 3 Jan Magnussen
Antonio García
Corvette C7.R 167 2:41'03.982 2 Laps 0.975   4  
7   GTLM 67 Ryan Briscoe
Richard Westbrook
Ford GT 167 2:41'04.754 2 Laps 0.772   2  
8   GTLM 62 Giancarlo Fisichella
Toni Vilander
Ferrari 488 GTE 167 2:41'15.778 2 Laps 11.024   3  
9   GTLM 66 Joey Hand
Dirk Müller
Ford GT 167 2:41'33.526 2 Laps 17.748   3  
10   PC 88 Mark Kvamme
Remo Ruscitti
ORECA FLM09 165 2:40'59.558 4 Laps 2 Laps   2  
11   GTD 44 Andy Lally
John Potter
Audi R8 LMS GT3 162 2:41'25.121 7 Laps 3 Laps   2  
12   GTD 6 Andrew Davis
Robin Liddell
Audi R8 LMS GT3 162 2:41'26.053 7 Laps 0.932   3  
13   GTD 33 Jeroen Bleekemolen
Ben Keating
Dodge Viper GT3-R 161 2:40'52.161 8 Laps 1 Lap   4  
14   GTD 48 Bryan Sellers
Madison Snow
Lamborghini Huracan GT3 161 2:40'53.158 8 Laps 0.997   3  
15   GTD 9 Lawson Aschenbach
Matt Bell
Audi R8 LMS GT3 161 2:40'53.509 8 Laps 0.351   3  
16   GTD 96 Bret Curtis
Jens Klingmann
BMW M6 GT3 161 2:40'55.051 8 Laps 1.542   5  
17   GTD 97 Michael Marsal
Markus Palttala
BMW M6 GT3 161 2:40'58.183 8 Laps 3.132   4  
18   GTD 16 Spencer Pumpelly
Corey Lewis
Lamborghini Huracan GT3 161 2:41'11.093 8 Laps 12.910   3  
19   GTD 22 Cooper MacNeil
Lehman Keen
Porsche 911 GT3 R 161 2:41'21.100 8 Laps 10.007   3  
20   GTD 73 Jörg Bergmeister
Patrick Lindsey
Porsche 911 GT3 R 160 2:40'55.857 9 Laps 1 Lap   5  
21   GTD 63 Christina Nielsen
Alessandro Balzan
Ferrari 488 GT3 160 2:40'56.540 9 Laps 0.683   6  
22   GTD 540 Tim Pappas
Andy Pilgrim
Porsche 911 GT3 R 160 2:41'24.184 9 Laps 27.644   4  
23   GTLM 911 Nick Tandy
Patrick Pilet
Porsche 911 RSR 159 2:41'28.855 10 Laps 1 Lap   5  
24   GTD 27 Lawrence DeGeorge
Cedric Sbirrazzuoli
Lamborghini Huracan GT3 158 2:40'58.384 11 Laps 1 Lap   5  
25   GTD 23 Mario Farnbacher
Alex Riberas
Porsche 911 GT3 R 142 2:25'37.098 27 Laps 16 Laps Retirement 6  
26   PC 85 Mikhail Goikhberg
Stephen Simpson
ORECA FLM09 108 2:20'47.525 61 Laps 34 Laps Retirement 4  
27   PC 7 Sean Rayhall
Jose Gutierrez
ORECA FLM09 100 1:51'12.294 69 Laps 8 Laps   4  
28   GTLM 25 Bill Auberlen
Dirk Werner
BMW M6 GTLM 89 1:27'40.663 80 Laps 11 Laps Retirement 2  
29   GTLM 912 Frédéric Makowiecki
Earl Bamber
Porsche 911 RSR 89 1:27'41.261 80 Laps 0.598 Retirement 2  
30   PC 54 Jon Bennett
Colin Braun
ORECA FLM09 69 1:22'40.432 100 Laps 20 Laps Retirement 4  
31   GTLM 100 John Edwards
Lucas Luhr
BMW M6 GTLM 4 4'30.351 165 Laps 65 Laps Retirement 1  

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati IMSA
Evento Lime Rock
Sub-evento Sabato, gara
Circuito Lime Rock Park
Piloti Oliver Gavin , Ryan Briscoe , Tommy Milner
Team Corvette Racing
Articolo di tipo Gara