Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera
Intervista
IMSA 24h di Daytona

Daytona | Grosjean cresce nonostante il duro BoP per Lamborghini

Lo svizzero è all'esordio da pilota del Toro e alla 24h in Florida sta prendendo la mano alla Huracan GT3 EVO2 della Iron Lynx, gravata di un Balance of Performance poco favorevole. Anche Caldarelli sa che è una sfida impegnativa, ma si proverà a spingere nel finale.

#63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 EVO2: Jordan Pepper, Romain Grosjean, Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli

Foto di: Jake Galstad / Motorsport Images

L'esordio di Romain Grosjean in Lamborghini sta procedendo con passi avanti compiuti senza fretta in quel di Daytona.

La 24h che apre la stagione 2023 dell'IMSA SportsCar Championship è anche la prima uscita per lo svizzero al volante della Huracan GT3 EVO2 #63 preparata dal team Iron Lynx e iscritta alla Classe GTD PRO con Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli e Jordan Pepper come altri piloti dell'equipaggio.

Per il ginevrino si tratta di una presa di contatto con un mondo che poi affronterà in pianta stabile con la futura LMDh del Toro di Sant'Agata Bolognese, che intanto gli ha fornito il volante della sua GT3 per riprendere mano con le ruote coperte.

#63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 EVO2: Jordan Pepper, Romain Grosjean, Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli

#63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 EVO2: Jordan Pepper, Romain Grosjean, Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli

Photo by: Art Fleischmann

"Ho dovuto adattarmi molto alla vettura perché è piuttosto diversa da quella a cui sono abituato. Non conoscevo la pista o la macchina, ma i miei compagni di squadra sono stati fantastici e mi hanno aiutato molto", spiega Grosjean a Motorsport.com, confermando quanto si immaginava quando lo avevamo incontrato nella sede di Lamborghini Squadra Corse in occasione della presentazione ufficiale.

"Mi hanno concesso molto tempo al volante negli ultimi due giorni per aiutarmi a prendere velocità e venerdì mattina ho fatto un ottimo crono sul giro. Devo ancora capire alcune cose, soprattutto l'ABS è un po' diverso da quello a cui sono abituato. Mi sto adattando, ma sono contento di come siamo messi".

Un problema che tutte le Lamborghini hanno sofferto è il Balance of Performance, che però l'IMSA non ha modificato in vista della gara che scatterà sabato, per cui Grosjean e soci dovranno rimboccarsi le maniche.

"Penso che il BoP non sia il migliore per noi, alcune vetture rivali sono più veloci, ma si può controllare solo ciò che è in tuo potere, e questa cosa non lo è. Abbiamo un ottimo set-up per la gara e anche gli altri piloti sembrano essere soddisfatti".

"Iron Lynx ha fatto un ottimo lavoro per preparare questa nuova vettura in poco tempo. Finora la Huracan si è dimostrata affidabile, speriamo di riuscire a superare le prime 22 ore senza problemi e di spingere per le ultime due".

#63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 EVO2: Jordan Pepper, Romain Grosjean, Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli

#63 Iron Lynx Lamborghini Huracan GT3 EVO2: Jordan Pepper, Romain Grosjean, Mirko Bortolotti, Andrea Caldarelli

Photo by: Jake Galstad / Motorsport Images

Anche Caldarelli si mostra dello stesso avviso parlando con Motorsport.com, seppur preferisca analizzare la situazione in generale più che soffermarsi sul famigerato BoP.

"Le Qualifiche non sono andate come ci aspettavamo, non sappiamo bene il motivo, ma venerdì nelle prove libere abbiamo avuto un buon feeling, come nel Roar", dice l'abruzzese.

"Abbiamo ancora alcuni pezzi che dobbiamo mettere insieme per trovare delle prestazioni. È una vettura nuova di zecca, quindi abbiamo avuto qualche problema nelle Libere 1 di giovedì, che abbiamo risolto, e ora abbiamo girato senza problemi".

"Abbiamo visto un ottimo passo da parte delle Mercedes, non solo nelle Qualifiche, ma anche nelle simulazioni di gara. Per noi in GTD PRO la AMG sarà uno dei punti di riferimento. Ma ci sono almeno un paio di altre vetture forti, una è la Lexus, quindi anche quest'anno sarà una gara impegnativa".

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Daytona | Libere 5: due Cadillac al comando nel buio, poi la BMW
Articolo successivo Daytona | 3a Ora: Cadillac supera le Acura, una BMW già KO

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera